17 novembre 2018
Aggiornato 16:00

Trieste, la polizia: «Attenti alle truffe telefoniche»

Alcuni cittadini hanno ricevuto telefonate da parte di uomini che riferivano di essere avvocati o appartenenti alle forze dell’ordine
Trieste, la polizia: «Attenti alle truffe telefoniche»
Trieste, la polizia: «Attenti alle truffe telefoniche» (shutterstock | Andrey Popov)

TRIESTE - In questi ultimi giorni sono stati segnalati e denunciati alcuni episodi di truffe telefoniche a Trieste, che non si sono concretizzate solo grazie allo spirito di iniziativa e alla lucidità di quelle che – nelle intenzioni di malintenzionati – dovevano essere le vittime.

AVVOCATI O FORZE DELL’ORDINE - Alcuni cittadini hanno ricevuto telefonate da parte di uomini che riferivano di essere avvocati o appartenenti alle Forze dell’Ordine, che i loro nipoti avevano causato incidenti stradali e che per risolvere la vicenda, onde evitare ulteriori sanzioni, avrebbe dovuto versare più denaro possibile.  Gli interlocutori hanno temporeggiato e, nell’immediatezza, si sono confrontati con parenti e famigliari, facendo di fatto desistere i falsi avvocati e tutori dell’ordine carabinieri che riattaccavano le comunicazioni telefoniche.

LA CHIAMATA AL 112 - Questi cittadini hanno telefonato al 112 e sul posto si sono recati equipaggi della Squadra Volante della Questura. Considerata la frequenza di simili gravi episodi, si invitano tutte le persone a diffidare da simili comportamenti, messi in atto da individui che cercano di carpire la fiducia di soggetti deboli, come persone anziane o che vivono da sole, per mettere in atto truffe e raggiri. Al minimo sospetto e, comunque, per verificare situazioni che appaiono dubbie o anomali, si invita la cittadinanza a informare prontamente le Forze dell’Ordine e di non avere alcun timore nel segnalare questi episodi.