18 novembre 2018
Aggiornato 15:00

Trenitalia: dal 9 settembre ecco l'orario invernale

Regione soddisfatta: ci sarÓ una nuova coppia di treni regionali veloci sulla direttrice Trieste-Venezia e un nuovo collegamento transfrontaliero
Trenitalia: dal 9 settembre ecco l'orario invernale
Trenitalia: dal 9 settembre ecco l'orario invernale (Diario)

TRIESTE - Una nuova coppia di treni regionali veloci sulla direttrice Trieste-Venezia, l'affinamento dell'offerta sulla Pedemontana nella tratta Sacile-Maniago e il nuovo collegamento transfrontaliero tra il Friuli Venezia Giulia e la Slovenia. Sono queste le novità dell'orario invernale disegnato da Trenitalia che entrerà in vigore domenica 9 settembre. źSi tratta di un'ulteriore evoluzione del servizio ferroviario regionale, che già a partire dal cambio orario estivo del 10 giugno scorso ha potuto beneficiare di diverse migliorie e potenziamenti dell'offerta╗, ha fatto notare in proposito l'assessore regionale al Territorio, Graziano Pizzimenti, ricordando la velocizzazione dei servizi sulla linea Casarsa-Portogruaro, il potenziamento dei collegamenti sulla linea Pontebbana a favore del cicloturismo, la nuova coppia di treni introdotta per l'estate sulla relazione Sacile-Udine e il prolungamento a Trieste del servizio transfrontaliero Micotra, fino a quel momento attivo tra Udine e Villach, in Carinzia.

LE NOVITA' NEL DETTAGLIO - Più nel dettaglio, da domenica verranno attivati due nuovi convogli tra Trieste e Venezia Santa Lucia. Il primo in partenza dal capoluogo regionale alle 4.25 (arrivo 6.20), l'altro in partenza da Venezia alle 20.50 e, quindi, da Mestre alle 21.04 (con arrivo a Trieste alle 22.50). Per Pizzimenti sono źnovità significative, perché vanno a migliorare il collegamento fra Trieste, il Monfalconese e la Bassa Friulana con Roma╗. Infatti, sfruttando l'interscambio a Mestre con un Frecciarossa, si può arrivare nella capitale già alle 9.30, mentre per il viaggio in direzione opposta si può utilizzare l'alta velocità in partenza da Termini alle 17.30, con tempi di viaggio complessivi, per ciascuna direzione di marcia, di poco superiori alle cinque ore da Trieste e tra le quattro e le quattro ore e trenta per la Bassa Friulana: i due nuovi treni regionali avranno tempi di percorrenza ridotti rispetto al resto dell'offerta in quanto fermano esclusivamente nell'ambito del Friuli Venezia Giulia (Latisana, San Giorgio di Nogaro, Cervignano, Trieste Airport e Monfalcone).  

BUONE NOTIZIE ANCHE PER I PENDOLARI -Oltre che per la lunga percorrenza, questi servizi sono rilevanti anche per i collegamenti a medio raggio a favore dei pendolari poiché il collegamento mattutino va a ripristinare un'utile relazione già presente nel 2013 e quello serale va a completare il reticolo dei servizi sulla Venezia-Trieste, offrendo una nuova soluzione di viaggio. Per quanto riguarda la linea Pedemontana, completata la fase di avvio del servizio sulla tratta Sacile-Maniago è stato possibile procedere ad un affinamento dell'orario. In particolare sono stati definiti orari dei treni più compatibili con le esigenze degli studenti di Sacile, Brugnera e Maniago, sono state migliorate le coincidenze alla stazione di Sacile per Venezia ed è stato introdotto un servizio serale Sacile-Maniago-Sacile nella fascia oraria delle 20. Infine, sempre domenica prenderà avvio il nuovo collegamento tra Udine e Trieste con Lubiana, che sarà inaugurato e presentato ufficialmente con una cerimonia in programma alla Stazione Centrale del capoluogo regionale.