14 novembre 2018
Aggiornato 08:00

Admo Fvg: a Trieste molti gli eventi per sensibilizzare alla donazione del midollo osseo

L'Associazione Donatori Midollo Osseo promuove fino al 22 settembre la settimana per la donazione ‘Match it now’ che coinvolge 180 città italiane tra cui anche il capoluogo giuliano
Admo Fvg: a Trieste molti gli eventi per sensibilizzare alla donazione del midollo osseo
Admo Fvg: a Trieste molti gli eventi per sensibilizzare alla donazione del midollo osseo (Comune di Trieste)

TRIESTE - Promuovere e diffondere nei giovani (in particolare tra quelli in fascia d'età 18-35 anni che possono donare) la conoscenza dei problemi inerenti la donazione del midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche in esso contenute, molte volte determinanti per guarire un malato di gravi patologie come leucemie, mielomi, linfomi e altre ematologiche neoplastiche. È questo l'obiettivo dell'Admo (Associazione Donatori Midollo Osseo) che assieme al Centro Nazionale Trapianti, al Centro nazionale Sangue e al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (Ibmdr) promuove fino al 22 settembre la settimana per la donazione ‘Match it now’ che coinvolge 180 città italiane tra cui anche Trieste. E proprio le iniziative in programma nella nostra città sono state presentate lunedì 17 settembre nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sala giunta del municipio, alla quale sono intervenuti l'assessore comunale alle Politiche sociali Carlo Grilli e il presidente regionale Admo Fvg Giorgio Maranzana.

IL 22 SETTEMBRE - "Momento ‘clou’ della campagna di sensibilizzazione ‘Match it now 2018’ - ha spiegato il presidente Maranzana- sarà sabato 22 settembre, dalle 10 alle 19, in piazza della Borsa, dove saranno allestiti tre gazebo (con volontari, associazioni consorelle e medici) e un'ambulanza, con l'appoggio di personale medico guidato dal dott. Luca Mascaretti, direttore del Dipartimento di Medicina Trasfusionale degli Ospedali di Trieste, Gorizia e Monfalcone. I giovani (come detto di età compresa tra i 18 e 35 anni) che vorranno accogliere l'appello sarà effettuato (dopo la compilazione di un questionario) un semplice prelievo di sangue, che segnerà l'inizio di un percorso che potrà eventualmente portarli a diventare donatori effettivi di midollo osseo in caso di rilevata compatibilità con il malato. Una compatibilità che tra fratelli e di 1 a 4 e tra non consanguinei di 1 a 100 mila".

ADMO FVG - "Al di là di questa intensa settimana di sensibilizzazione, l'Admo Fvg è costantemente attiva - ha evidenziato il presidente Maranzana - con i Centri di Donatori di Trieste e Udine e i Poli di Reclutamento di Udine, Palmanova, San Daniele, Tolmezzo, Pordenone, Aviano, San Vito e Spilimbergo, nonché a Trieste, Gorizia e Monfalcone. Nel registro regionale (al 31/12/2017) risultano iscritti complessivamente 14.524 donatori (55% donne e 45% uomini), 11.791 (81%) a Udine e 2.733 (19%) a Trieste. Nel 2017 si sono iscritti complessivamente 1094  nuovi donatori, un totale mai raggiunto in regione, segnale -ha detto il presidente Maranzana- di una sensibilità tra i giovani che sta aumentando. Per quanto riguarda le donazioni sono state complessivamente 129, con  13 (9 pazienti ialiani e 4 esteri) nel 2017".

EVENTI - Tornado alle iniziative previste del la settimana Admo a Trieste, già lunedì 17 settembre alle 19 è stata illuminata di rosso la fontana del Nettuno di piazza della Borsa. Poi, tra gli appuntamenti collaterali, giovedì 20 settembre, con inizio alle 21, al Cafè Rossetti, concerto dei complessi giovanili Cup Souls e Sneaky Toy. Infine il 28 e 29 settembre, al PalaCalvola, quadrangolare di basket giovanile ‘ADMO -Match it now’ con le squadre: San Vito Basket Trieste, Santos Basket Trieste, Virtus Basket Trieste e Ronchi Basket di Ronchi dei Legionari. Pieno sostegno e massima collaborazione a favore dell'iniziativa sono stati espressi anche dall'assessore alle Politiche  sociali Carlo Grilli, che ribadito l'impegno del Comune a fianco dell'ADMO, nonché la forte volontà di una comunità dove ogni persona si prende cura dell'altro, anche per  essere parte attiva in questo importante progetto di sensibilizzazione e concreta solidarietà.