9 dicembre 2018
Aggiornato 20:00

Sport e sicurezza, "Obbligo di indossare il casco in bici ai minori di 14 anni"

Questa la proposta di modifica al Codice della Strada presentata dal consigliere regionale Piero Camber, in occasione della Settimana europea per la Mobilità
Casco obbligatorio per i minori di 14 anni
Casco obbligatorio per i minori di 14 anni (Di Sergey Novikov (tramite Shutterstock.com))

TRIESTE - Il consigliere regionale Piero Camber (FI), in occasione della Settimana europea della mobilità, ha presentato, con il sostegno del Gruppo consiliare di Forza Italia e dei consiglieri regionali Giuseppe Ghersinich e Danilo Slokar (Lega Nord), una proposta di modifica del Codice della strada, da inviare al Parlamento nazionale, al fine di introdurre l'obbligo di indossare un casco protettivo per i minori di quattordici anni ciclisti o comunque passeggeri sui velocipedi.

APPUNTAMENTO FISSO - «La settimana europea della mobilità - ricorda Camber - è ormai diventata un appuntamento fisso e irrinunciabile per le istituzioni e i cittadini che si vogliono impegnare efficacemente per la sostenibilità e il miglioramento della qualità della vita delle nostre città».

SPOSTARSI IN BICI - «Anche la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia - aggiunge Camber - ritiene che utilizzare la bicicletta sia una soluzione efficace e a impatto zero per gli spostamenti non solo cittadini, visto l'impegno concreto per realizzare sul proprio territorio la Rete delle Ciclovie di Interesse Regionale (ReCIR) e la messa a punto di altre importanti misure a favore della mobilità ciclabile».

PICCOLI RIDER - «Altrettanto forte è l'attenzione per la sicurezza dei ciclisti più giovani. Recenti e approfonditi studi dimostrano che il casco, al momento obbligatorio solo per i professionisti, protegge - prosegue Camber -, in maniera più adeguata il bambino che va in bicicletta e, in caso di caduta, evita, in tal modo, che il minore possa subire delle lesioni gravi alla testa».

CODICE DELLA STRADA - «Per completare e perfezionare le prescrizioni a garanzia dei giovani ciclisti al di sotto dei quattordici anni, in linea con le previsioni già inserite nel Codice della strada, propongo - conclude Camber - l'introduzione dell'obbligo di indossare e di tenere regolarmente allacciato un casco protettivo conforme alla normativa tecnica europea in materia».