12 dicembre 2018
Aggiornato 15:00

Fondi Bei, Pd Bolzonello: "La Giunta potrebbe farci perdere 190 milioni"

Ricorda il capogruppo del Pd: "Concreto il rischio che il lavoro della precedente amministrazione vada perso"
Capogruppo del Pd Sergio Bolzonello
Capogruppo del Pd Sergio Bolzonello (Regione Friuli-Venezia Giulia)

TRIESTE - Il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello, ha depositato un'interpellanza alla Giunta regionale per sapere se l'iniziativa intrapresa dalla precedente amministrazione regionale, relativa alla "Progettualità tramite finanziamenti Bei", è bloccata oppure sta andando avanti.

INTERVENTO CON BEI - «Alla fine della precedente legislatura, la Regione aveva condiviso con la Banca europea per gli investimenti un intervento complessivo che sfiora i 190 milioni di euro, destinata a cantieri per attività produttive e infrastrutture del Friuli Venezia Giulia».

NELLO SPECIFICO - «La Bei - spiega ancora Bolzonello -, dopo una serie di sopralluoghi effettuati con i funzionari europei a febbraio 2018, ha autorizzato la Regione a proseguire con il percorso per l'ottenimento dei soldi. Non ne abbiamo più saputo nulla. Si tratta di 54 milioni per le attività produttive e in particolare per lo sviluppo delle aree industriali e l'insediamento delle aziende, per il rifacimento di Terrazza mare a Lignano, per la manutenzione di 39 impianti di risalita. Altri 132 milioni permetterebbero l'adeguamento sismico delle scuole».

LAVORO INUTILE? - «La questione è estremamente concreta e riguarda progetti strategici per tutto il territorio regionale e non solo - riflette ancora il capogruppo dei dem -. Altrettanto concreto è il rischio che tutto il lavoro che è stato fatto dalla precedente amministrazione vada perso. Perciò ci chiediamo se il Governo Fedriga stia seguendo la stessa linea di quello nazionale, che ha fatto sfumare 80 milioni di investimenti già pronti per il FVG previsti dal piano Periferie».