21 ottobre 2018
Aggiornato 16:00

Ruba vestiti in un negozio con in braccio la figlia, poi fugge: lo fermano i passanti

Le grida e le richieste di soccorso hanno attirato l’attenzione dei passanti che poco lontano, nei pressi di via Coroneo, temendo si trattasse di un rapimento di una minore, hanno bloccato il georgiano
Ruba vestiti in un negozio con in braccio la figlia, poi fugge: lo fermano i passanti
Ruba vestiti in un negozio con in braccio la figlia, poi fugge: lo fermano i passanti (Diario di Trieste)

TRIESTE - Nel pomeriggio di sabato  22 settembre la polizia di Stato di Trieste ha tratto in arresto per rapina impropria un cittadino georgiano, B.G., nato nel 1976, regolarmente residente in città. L’uomo ha sottratto abiti per bimbi per un valore di circa 330 euro all’interno di un negozio di via Carducci, ma il suo operato è stato notato da commesse e clienti. Motivo per il quale si è allontanato frettolosamente con in braccio la figlioletta e, per assicurarsi la fuga, ha lanciato contro una commessa il passeggino.

LA FUGA - Le grida e le richieste di soccorso hanno attirato l’attenzione dei passanti che poco lontano, nei pressi di via Coroneo, temendo si trattasse di un rapimento di una minore, hanno bloccato il georgiano. Nel frattempo sul posto sono intervenuti alcuni equipaggi della Squadra Volante della Questura. Ricostruito l’episodio, prestate le prime cure alle persone coinvolte nei concitato evento e appurato il buon stato di salute della piccola, affidata poco dopo alla madre, il georgiano è stato accompagnato in Questura. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato arrestato e portato alla locale Casa circondariale a disposizione dell’autorità giudiziaria.