15 novembre 2018
Aggiornato 02:30

Il culto delle acque: una passeggiata alla scoperta delle risorgive del Timavo

Forse per l’alone di mistero che circonda questo fiume, le bocche del Timavo sono state da sempre luogo di culto e di miti tramandati nel tempo
Il culto delle acque: una passeggiata alla scoperta delle risorgive del Timavo
Il culto delle acque: una passeggiata alla scoperta delle risorgive del Timavo (Fai Giovani)

TRIESTE - Il gruppo FAI Giovani di Trieste, in collaborazione con la Cooperativa Gemina, organizza una visita (consigliato abbigliamento comodo) dedicata all'archeologia, leggende e bellezze delle risorgive del Timavo.

LE RISORGIVE DEL TIMAVO sono localizzate nel comune di Duino Aurisina, in provincia di Trieste. Si tratta di un’ampia zona litorale paludosa ai piedi del altopiano carsico, più precisamente alle pendici del monte Hermada. Qui rivedono la luce, prima di sfociare nell’Adriatico dopo 35 chilometri di percorso sotterraneo, tre bocche del Timavo (o Reka), fiume che sorge sul Monte Nevoso in Slovenia al confine con la Croazia e che si inabissa presso San Canziano. Forse per l’alone di mistero che circonda questo fiume, le bocche del Timavo sono state da sempre luogo di culto e di miti tramandati nel tempo. Questo luogo infatti è noto sin dall’antichità ed è stato citato da molte fonti, tra cui Plinio, Virgilio e Strabone. Spaziando dalla mansio romana del Randaccio alla bellissima Chiesa gotica di San Giovanni in Tuba, osservando le risorgive in piena attività e ammirando i resti dei mulini e della via Gemina, la visita permetterà di scoprire la storia e le innumerevoli curiosità che riempiono di mistero questo percorso, in una passeggiata che tocca oltre 3500 anni di storia.

IL RITROVO è previsto al piazzale della Chiesa di San Giovanni in Tuba. Le iscrizioni devono essere effettuate via mail all'indirizzo trieste@faigiovani.fondoambiente.it entro venerdì 28 settembre. Info e costi: www.fondoambiente.it .