19 dicembre 2018
Aggiornato 15:30

Esodo istriano, Roberti: "Vicini alle associazioni che mantengono vivo il ricordo"

FederEsuli e tutte le altre associazioni saranno coinvolte nella programmazione di iniziative sostenute dalla Regione
Incontro assessore Roberti e delegazione FederEsuli
Incontro assessore Roberti e delegazione FederEsuli (Regione Friuli-Venezia Giulia)

TRIESTE - FederEsuli e tutte le associazioni che rappresentano e mantengono vivo il ricordo dell'esodo, dramma che ha coinvolto le popolazioni giuliano-dalmate di etnia e lingua italiana al termine della Seconda Guerra Mondiale, saranno coinvolte nella programmazione e nel coordinamento di iniziative che potranno contare sul sostegno della Regione.

ROBERTI AL PRESIDENTE BALLARIN - Lo ha confermato oggi l'assessore ai Corregionali all'estero del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, nel corso dell'incontro con una delegazione guidata dal presidente di FederEsuli, Antonio Ballarin, e comprendente, tra gli altri, anche il presidente dell'associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Renzo Codarin.

RICORDO DELL'ESODO - I rappresentanti dell'esodo hanno relazionato Roberti sull'attività in essere a tutti i livelli, riscontrando piena disponibilità da parte dell'assessore a recepire esigenze e proposte. «La Giunta Fedriga - ha concluso Roberti - è attenta quanto vicina a chi si impegna fattivamente a mantenere vivo il ricordo affinché questo, trasmesso alle giovani generazioni, possa contribuire a formarne l'identità».