19 dicembre 2018
Aggiornato 14:30

'Paesi che vai', in visita a Miramare per una delle prossime puntate su Rai1

La popolare trasmissione racconta l'incomparabile patrimonio culturale, artistico, archeologico, enogastronomico e agroalimentare esteso sull'intero territorio nazionale
'Paesi che vai', in visita a Miramare per una delle prossime puntate su Rai1
'Paesi che vai', in visita a Miramare per una delle prossime puntate su Rai1 (Mibact)

TRIESTE - La bellezza, la luce e la storia di Miramare non smettono di affascinare e incuriosire il grande pubblico. Dopo la prestigiosa presenza solo pochi giorni fa di Alberto Angela con il lo staff della trasmissione di Raiuno 'Ulisse il piacere della scoperta' - puntata che andrà in onda il 20 ottobre in prima serata e che racconterà Miramare come una delle mete preferite dell’Imperatrice Elisabetta d’Austria -, è stata la volta di 'Paesi che vai', trasmissione della domenica mattina sulla prima rete nazionale condotta da Livio Leonardi.

LA PUNTATA - Il presentatore, familiare ai telespettatori perché inizia sempre le puntate in bicicletta, è stato ricevuto dalla direttrice del Museo e parco storico del castello di Miramare Andreina Contessa che ha invitato la troupe a visitare anche la mostra multimediale allestita alle scuderie intitolata Massimiliano e Manet. La popolare trasmissione racconta l'incomparabile patrimonio culturale, artistico, archeologico, enogastronomico e agroalimentare esteso sull'intero territorio nazionale, partendo dal fatto che l'Italia può essere certamente considerata un grande 'museo diffuso' da divulgare e promuovere. La puntata dedicata a Trieste avrà per protagonista indiscussa Miramare, uno dei castelli più belli e affascinanti del Paese. Già dalle prime ore della mattina, decine di figuranti in costume d’epoca, tra cui un giovane Massimiliano d’Asburgo accompagnato dalla sua Carlotta, affollavano sotto gli occhi dei visitatori incuriositi il piazzale antistante l’ingresso del castello, per rappresentare l’accoglienza riservata al fratello dell’imperatore Francesco Giuseppe. «E’ stata la bora a condurmi in questo posto incantevole – recita l’attore che impersona Massimiliano d’Asburgo - la prima volta, un dì di mare in burrasca, mentre navigavo nel golfo di Trieste. E sarò sempre grato a questo vento: tre giorni la nassi, tre giorni la cressi, tre giorni la crepa, dice un proverbio triestino». Le riprese della troupe di Raiuno sono proseguite anche negli spazi interni del museo nelle sale del piano inferiore dove abitò la coppia prima della partenza per il Messico nel 1864. Questa trasmissione di «Paesi che vai», che sarà trasmessa da Raiuno alle 9.45 di domenica mattina in dicembre, racconterà – grazie anche al supporto di PromoTurismoFVG - anche il resto della regione, «con il suo paesaggio ricco di contrasti, di castelli nati come fortezze difensive e trasformati in residenze principesche in cui hanno vissuto nobili famiglie che hanno combattuto per mantenere il potere politico, coppie celebri, intellettuali in cerca di ispirazione e nobildonne con destini sfortunati».