20 ottobre 2018
Aggiornato 22:00

La Regione interviene per ripristinare la viabilità della cosiddetta strada Napoleonica

L'annuncio del vicegovernatore Riccardi: «Il cantiere durerà un paio di giorni. Saranno investiti 11 mila euro»
La Regione interviene per ripristinare la viabilità della cosiddetta strada Napoleonica
La Regione interviene per ripristinare la viabilità della cosiddetta strada Napoleonica (percorsiprovinciats.it)

TRIESTE«La Protezione civile interverrà immediatamente per ripristinare la viabilità della cosiddetta strada Napoleonica, interessata dal crollo di alcune pietre staccatesi dal ciglione carsico. Martedì 9 ottobre, firmerò un decreto urgente e mercoledì inizieranno i lavori di messa in sicurezza della parete e di ripristino della viabilità». Lo ha annunciato il vicegovernatore della Regione, con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, annunciando gli interventi su strada Vicentini che da borgo San Nazario porta alla piazzola dell'Obelisco.

«I lavori avranno la durata di 2-3 giorni - ha precisato il vicegovernatore Riccardi - e contiamo di riaprire la strada nella serata di venerdì 12 ottobre. Il costo totale delle operazioni di ripristino e messa in sicurezza è stato valutato in 11 mila euro. Con questo intervento urgente restituiremo alla città e ai tanti appassionati di alpinismo una delle palestre di roccia più panoramiche della regione».

Il vicesindaco Paolo Polidori e l'assessore Luisa Polli ringraziano, a nome del Comune di Trieste, la Regione Friuli Venezia Giulia per il pronto supporto a soluzione della chiusura della strada Napoleonica avvenuta la scorsa notte a causa di caduta massi dal ciglione carsico. «Abbiamo contattato l'assessore alla Protezione civile Riccardi che si è reso immediatamente disponibile in considerazione dell'urgenza per restituire alla città in occasione di Barcolana un palcoscenico eccezionale e ovviamente ai tanti appassionati di alpinismo una delle palestre di roccia più panoramiche. Un virtuoso esempio della sinergia tra livelli di governo per dare immediate risposte al territorio».