20 ottobre 2018
Aggiornato 21:30

Pizzimenti: «Inaccettabile la situazione Ater a Trieste»

In città 72 alloggi, pronti all'uso in via Domus civica e in via dell'Istria, sono ancora in attesa dei permessi di agibilità e, di conseguenza, decine di famiglie già in graduatoria sono da mesi in attesa di prendere possesso di quanto loro spettante
Pizzimenti: «Inaccettabile la situazione Ater a Trieste»
Pizzimenti: «Inaccettabile la situazione Ater a Trieste» (Ater)

TRIESTE - «Una situazione inaccettabile che mai più dovrà ripetersi». L'assessore al Territorio del Friuli Venezia Giulia, Graziano Pizzimenti, definisce così quanto sta accadendo a Trieste, dove 72 alloggi Ater, pronti all'uso in via Domus civica e in via dell'Istria, sono ancora in attesa dei permessi di agibilità e, di conseguenza, decine di famiglie già in graduatoria sono da mesi in attesa di prendere possesso di quanto loro spettante.

INACCETTABILE - «Non dovrà più accadere un caso simile - prosegue Pizzimenti - e, a questo proposito, abbiamo sollecitato l'Ater a risolvere la situazione nel più breve tempo possibile. Investimenti pubblici di tale rilevanza complessiva non possono restare bloccati solo per problemi formali». «Per il futuro - annuncia l'assessore regionale - le aziende si dovranno attrezzare affinché non si ripetano situazioni paradossali come queste, prevedendo nelle procedure di affidamento lavori clausole stringenti con pesanti penali e - sottolinea Pizzimenti - configurando anche l'ipotesi di danni nel caso di inadempienza e ritardi imputabili alle imprese nella consegna delle certificazioni». «Da questo momento - assicura l'assessore - seguiremo da vicino la vicenda e ci faremo parte attiva anche con l'Amministrazione comunale per velocizzare al massimo il rilascio delle certificazioni necessarie, consentendo così agli assegnatari - conclude Pizzimenti - di entrare in casa quanto prima possibile».