15 novembre 2018
Aggiornato 03:30

Economia, Bini: «Fvg innoverà le misure a supporto dello sviluppo»

Lo ha confermato l'assessore regionale nel corso della seconda tappa del 'Tour Italiano Investimenti' 
Economia, Bini: «Fvg innoverà le misure a supporto dello sviluppo»
Economia, Bini: «Fvg innoverà le misure a supporto dello sviluppo» (Regione)

TRIESTE - «Molto semplicemente il nostro obiettivo per attrarre nuovi investimenti in Friuli Venezia Giulia deve essere quello di rendere la vita più facile alle imprese. A tal fine, con la prossima legge di bilancio regionale, andremo a innovare le misure che abbiamo ereditato da chi ci ha preceduto, facendo partire una nuova fase degli interventi mirati allo sviluppo». Lo ha detto l'assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, intervenendo nel corso della seconda tappa del 'Tour Italiano Investimenti' che si è tenuta nel salone della Camera di Commercio a Trieste.

«In questi primi mesi di mandato - ha spiegato l'assessore - mi sono dedicato intensamente all'ascolto delle realtà economiche regionali, con l'obiettivo di recepire le indicazioni finalizzate ad agevolare l'attività delle aziende e favorire la crescita dell'occupazione. Dopo questi confronti ho avuto la conferma che sul nostro territorio disponiamo di una rete di competenze di prima fascia, che comprende tra gli altri i cluster, le Camere di commercio e la presenza di società finanziarie importanti». L'assessore Bini, facendo riferimento alla prossima manovra di bilancio regionale, ha anticipato la programmazione di una serie interventi mirati, partendo da quelle che sono state le indicazioni ricevute in questi mesi dalle associazioni di categoria e dalle rappresentanze datoriali. In ordine a ciò, Bini ha fatto appello al concetto di unità territoriale che «una regione di poco più di 1 milione di abitanti deve dimostrare quando si confronta con i mercati internazionali, come abbiamo fatto nella recente missione in Cina». Bisogna superare quindi, come ha sottolineato l'assessore, le diffidenze e alcune residue forme di divisione di stampo campanilistico per abbattere gli steccati e fare concretamente sistema, «altrimenti - ha concluso - quella della competitività è una sfida persa in partenza».

Il Tour Italiano Investimenti, a cui oggi ha partecipato in qualità di padrone di casa il vicepresidente della Camera di commercio Venezia Giulia Gianluca Madriz, è rivolto agli stakeholder locali ed in particolare agli enti e alle associazioni. Si tratta di un programma di incontri nei territori per approfondire i temi relativi alla struttura amministrativa dell'attrazione degli investimenti ed è finalizzato a potenziare la cooperazione tra i diversi livelli, internazionale, nazionale, regionale e sub-regionale, creando una "spinta dal basso" per un processo di riorganizzazione mirato all'attrazione degli investimenti esteri e all'incentivazione della creazione di offerta. L'iniziativa è stata organizzata dalla Regione Fvg in collaborazione con il Tavolo di coordinamento Stato-Regioni per l'attrazione degli investimenti, di cui fanno parte il ministero dello Sviluppo economico, il ministero degli Affari esteri, la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonomie di Trento e Bolzano e l'Agenzia ICE.