17 novembre 2018
Aggiornato 22:00

‘Percorsi ciclabili per il futuro delle città e del territorio’, se ne parla a Gorizia

L’evento è in programma il 19 ottobre, alle 15, alla sede goriziana dell’Università di Trieste, in via Alviano (aula 404)
‘Percorsi ciclabili per il futuro delle città e del territorio’, se ne parla a Gorizia
‘Percorsi ciclabili per il futuro delle città e del territorio’, se ne parla a Gorizia (Legambiente Gorizia)

GORIZIA - Il processo di riconversione ecologica avvenuto in numerose città, in Europa e nel mondo, è una buona pratica che stenta spesso a divenire realtà nel nostro paese, ma è un tema irrinunciabile nei piani e nei progetti che oggi vanno a disegnare le opportunità per la città del futuro. Ed è proprio di questo che si parlerà in occasione di un convegno - intitolato ‘Percorsi ciclabili per il futuro delle città e del territorio:
Progetti e casi studio tra Gorizia, Nova Gorica, Šempeter-Vrtojba e altri luoghi’ - in programma il 19 ottobre, alle 15, alla sede goriziana dell’Università di Trieste, in via Alviano (aula 404). 

SOSTENIBILITA’ - Tra le questioni di fondo del progetto per una città sostenibile e resiliente, quella del ripensare gli spazi pubblici della città, anche realizzando una rete di percorsi pedonali e ciclabili tra piazze e aree verdi, da integrare con un sistema di parcheggi e un efficiente trasporto pubblico, con l’obiettivo di incrementare la mobilità lenta e ridurre l’uso dell’automobile, farà bene all'ambiente, alla salute e all’economia. Al contempo, ripensare le connessioni tra le città e gli ambiti periurbani o le reti «lunghe» dello spostamento attraverso il territorio, non solo dedicate al turismo, è uno degli assunti imprescindibili per la tutela del paesaggio, la valorizzazione sostenibile delle risorse locali e lo sviluppo della green economy. Nei comuni del territorio Alto Isontino (Gorizia, Nova Gorica, Šempeter – Vrtojba e dintorni) qualcosa è stato fatto, ma molte azioni sono ancora in via di definizione e possono essere immaginate, per avviare nell'ambito transfrontaliero un percorso virtuoso di innovazione. Il convegno - organizzato da E.Co - Energie Condivise, FIAB, Legambiente Gorizia, Università degli Studi di Trieste, Ordine degli Architetti di Gorizia, Ordine degli Ingegneri di Gorizia - si pone l’obiettivo di mettere a confronto e far conoscere studi e progetti già elaborati e in corso di redazione, pensati per la mobilità sostenibile nel nostro territorio, confrontando tali esperienze con altre, a differenti scale di progetto.