14 novembre 2018
Aggiornato 02:00

Si rifà il guardaroba ma senza pagare: arrestato un 20enne

Il giovane ha rubato due giacconi all’Upim di Corso Italia. Dagli accertamenti è emerso che non era l'unica cosa che aveva rubato
Si rifà il guardaroba ma senza pagare: arrestato un 20enne
Si rifà il guardaroba ma senza pagare: arrestato un 20enne (Diario di Trieste)

TRIESTE - Un giovane albanese, X.A. le sue iniziali, classe ‘98 è finito in manette dopo aver rubato due giacconi all’Upim di Corso Italia. Nel tardo pomeriggio di domenica, l’addetto all’anti-taccheggio ha notato il ragazzo trafficare in modo sospetto con alcuni capi di abbigliamento, all’interno di un camerino prova. Successivamente lo ha visto avvicinarsi all’uscita e guadagnare l’esterno del negozio eludendo le casse. A questo punto, mentre i colleghi chiamavano il 112, l’addetto alla sicurezza lo ha inseguito e fermato sul marciapiede, poco prima dell’arrivo della Volante.

L’ARRESTO - X.A. è stato trovato in possesso di due giacconi del valore di oltre 200 euro prelevati dall’Upim, di due paia di scarpe sportive e di un attrezzo multifunzione per l’asportazione delle placche anti-taccheggio, che è stato sequestrato. Dagli accertamenti è emerso che le scarpe provenivano da un precedente furto che lo stesso aveva consumato all’interno del negozio Pittarello. Dopo i rituali controlli del caso, il giovane è stato arrestato e accompagnato al carcere del Coroneo a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.