14 novembre 2018
Aggiornato 02:00

Emendamento del Pd per sveltire l'iter dei fondi per le periferie

Moretti e Marsilio 'premono' per dare modo alle città capoluogo di spendere prima possibile le risorse riconfermate dal Governo
Emendamento del Pd per sveltire l'iter dei fondi per le periferie
Emendamento del Pd per sveltire l'iter dei fondi per le periferie (Regione)

TRIESTE - «Si è perso fin troppo tempo sul bando periferie, dobbiamo permettere a Trieste, Gorizia, Udine e Pordenone di cominciare da subito una rigenerazione urbana». A dirlo sono Diego Moretti e Enzo Marsilio (Pd) a margine dell'approvazione, in I Commissione del Consiglio regionale, del disegno di legge n. 23 su disposizioni finanziarie intersettoriali.

«Se è vero che finalmente il Governo ha fatto i compiti per casa - sostiene Marsilio -, le incertezze di Bruxelles sulla manovra economica italiana e il taglio sull'anticipo del 20% sulla progettazione, già presente nel nuovo accordo con Anci per il cosiddetto Fondo periferie, ci spingono a presentare un emendamento in Aula per aiutare il processo di progettazione e inizio iter dei nostri ex capoluoghi di Provincia».

Secondo Moretti «l'emendamento annunciato oggi, in I Commissione, servirà a costituire un Fondo di rotazione in modo da accorciare ulteriormente le tempistiche a cui i nostri Comuni sarebbero stati sicuramente condannati dal Governo. Gli ex quattro Comuni capoluogo hanno in piedi progetti per la riqualificazione delle loro periferie che aspettano da molto tempo, soprattutto Gorizia». Per Moretti, sarebbe indecoroso non agire in fretta.