14 novembre 2018
Aggiornato 07:30

Fondi all'ospedale di Monfalcone: il Pd ne rivendica il merito

Moretti e Spitaleri criticano il vicegovernatore Riccardi, accusandoli di continuare sulla strada già tracciata dalla precedente giunta regionale
Fondi all'ospedale di Monfalcone: il Pd ne rivendica il merito
Fondi all'ospedale di Monfalcone: il Pd ne rivendica il merito (Regione)

MONFALCONE - «Gli investimenti annunciati per l'ospedale di Monfalcone non sono una novità degli ultimi mesi e non sono certo merito dell'attuale amministrazione: facevano tutti parte di precisi impegni pubblici della passata giunta ed erano nel piano di investimenti pluriennale approvato nel precedente mandato e applicato dalla Direzione Generale dell'Aas 2». Lo afferma il consigliere regionale del Pd, Diego Moretti commentando quanto annunciato riguardo alle nuove dotazioni dell'ospedale di Monfalcone. «La nuova colonna laparoscopica, mammografia, risonanza magnetica e rafforzamento del Pronto Soccorso (oltre alla sostituzione di primari e alle assunzioni di medici e operatori già fatte e in corso di completamento) - prosegue Moretti - riguardano investimenti fatti dalla precedente amministrazione». Critico poi il consigliere sulla riforma annunciata: «con la perdita del governo della sanità (oltre all'isontino, la stessa questione vale per l'Alto Friuli) - conclude Moretti - non solo si perde la forza di un territorio, ma a rischio è la stessa tenuta dell'unità della Regione Friuli Venezia Giulia».

LA CRITICA DI SPITALERI - «Riccardi porta a Monfalcone 5 milioni che erano già stati stanziati da Telesca, e ovviamente si guarda bene dal dirlo. Un comportamento in piena sintonia con la riforma: continua l'opera del centrosinistra dichiarando di fare la rivoluzione». Lo afferma il segretario regionale del Pd Salvatore Spitaleri. «Applaudito dalla sindaca Cisint costretta a nascondere l’imbarazzo per la svendita dell’ospedale di Monfalcone - continua il segretario dem - Riccardi ha riconosciuto che il centrosinistra si è preso cura di rafforzare l'ospedale di Monfalcone: risale infatti all'ottobre del 2017 la delibera della nostra giunta regionale che assegnava 7 milioni per interventi di adeguamento edile, impiantistico e tecnologico, su un complesso di 103 milioni in varie strutture regionali. Finora Riccardi non ha semplicemente potuto finanziare nulla, ma grazie a noi potrà fare altre esibizioni. Purtroppo la strumentalizzazione a uso propagandistico di ogni momento pubblico impedisce un minimo di onestà intellettuale, e così anche gli investimenti previsti dalla Giunta Serracchiani diventano magicamente un rimedio del duo Fedriga-Riccardi ai danni del centrosinistra».