14 novembre 2018
Aggiornato 01:00

Trieste cuore delle cerimonie del 4 novembre: le modifiche alla viabilità

Per favorire lo svolgimento e la sicurezza delle celebrazioni, il Comune di Trieste seguendo le disposizione della Prefettura ha predisposto una specifica ordinanza
Trieste cuore delle cerimonie del 4 novembre: le modifiche alla viabilità
Trieste cuore delle cerimonie del 4 novembre: le modifiche alla viabilità (shutterstock | Pabkov)

TRIESTE - Domenica 4 novembre, giorno dell'Unità Nazionale, delle Forze Armate e del Centenario della fine della Grande Guerra, Trieste sarà al centro di una serie di cerimonie con la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per favorire lo svolgimento e la sicurezza delle celebrazioni, il Comune di Trieste seguendo le disposizione della Prefettura ha predisposto una specifica ordinanza che consentirà di regolare al meglio il traffico e la viabilità in prossimità delle zone interessate dalle cerimonie.

DIVIETO DI TRANSITO - Si segnala in particolare l'istituzione del divieto di transito veicolare (dalle 6 alle 14 di domenica 4 novembre e comunque fino a cessate esigenze) per tutti i veicoli lungo la direttrice: riva Nazario Sauro (con esclusione del controviale tra via Felice Venezian e via San Giorgio) - Riva Del Mandracchio – riva Caduti per l’Italianità Di Trieste – riva Tre Novembre, nel tratto compreso tra Piazza Venezia e l’intersezione con piazza Nicolò Tommaseo e lungo la direttrice: via Mercato Vecchio – via dell’Orologio – via punta del Forno – via del Teatro Romano. Il divieto di transito sulle rive sarà presegnalato anche in corrispondenza delle seguenti intersezioni: via Valdirivo/via Roma, via Valdirivo/corso Cavour, corso Cavour/via Milano, via San Michele/Largo Canal, via Felice Venezian/via Diaz, via Bonaparte/via Università, via di Campo Marzio/via Economo, largo Ineri/via delle Fiamme Gialle.
Sarà istituito anche il divieto di transito veicolare ( sempre dalle 6 alle 14 di Domenica 4 novembre e comunque fino a cessate esigenze) per tutti i veicoli, laddove non già esistente, in via Cadorna, nel tratto compreso tra le ntersezioni con via Mercato Vecchio e via Felice Venezian ed in via Diaz, nel tratto compreso tra l’intersezione con via Felice Venezian e via dell’Orologio.

DIVIETO ANCHE AI PEDONI - Esclusivamente dalle 6 alle 14 di domenica 4 novembre sarà istituito il divieto di transito pedonale in piazza Dell’Unità D’Italia, capo di Piazza Monsignor Santin, passo di Piazza Fonda Savio, via Della Procureria, piazza Piccola, largo Pitteri, via Pozzo Del Mare, piazza SqueroVecchio, via Dell’Orologio, via Mercato Vecchio, via Punta del Forno, Androna Chiusa, Androna del Pozzo, via della Muda Vecchia, Largo Granatieri, passo Costanzi, via Alberto Boccardi (tratto Cadorna – Rive), nonché lungo la direttrice: riva Del Mandracchio – riva Caduti per l’Italianità DiTrieste – riva Tre Novembre, nel tratto compreso tra l’intersezione con via Felice Venezian e l’intersezione con via San Carlo. Il transito pedonale all'interno di quest'area potrà avvenire solo dopo dopo i necessari controlli di sicurezza che verranno eseguiti in prossimità dei previsti varchi di accesso opportunamente segnalati.
Divieti di sosta e fermata con rimozione per tutti i veicoli (sempre fino alle 14 di domenica 4 novembre) per tutti i veicoli in via Dell’Arsenale (ambo i lati), in via San Carlo (ambo i lati), in via Muda Vecchia (ambo i lati), in piazza Piccola, in largo Granatieri (ambo i lati) in via Malcanton (ambo i lati) e sul piazzale Straulino e Rode (tutto), nonché in riva Tre Novembre, nel tratto compreso tra l’intersezione con piazza Nicolò Tommaseo e Piazza Unità d’Italia (ambo i lati), in riva Caduti per l’italianità di Trieste (ambo i lati), in riva del Mandracchio (ambo i lati) ed in riva Nazario Sauro (ambo i lati).