15 novembre 2018
Aggiornato 03:30

4 novembre, Fedriga: «La grandezza di Trieste è figlia di una storia complessa»

Lo ha affermato il governatore del Fvg a margine della cerimonia che vede anche la presenza del capo dello Stato, Sergio Mattarella
4 novembre, Fedriga: «La grandezza di Trieste è figlia di una storia complessa»
4 novembre, Fedriga: «La grandezza di Trieste è figlia di una storia complessa» (Regione Friuli Venezia Giulia)

TRIESTE - «I 100 anni di Trieste italiana sono un'occasione per ricordare tutte le vittime della Grande Guerra e celebrare, al contempo, una città la cui grandezza è figlia delle asperità di una storia complessa, ricca e talvolta drammatica». Lo ha affermato il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, a margine della cerimonia che, alla presenza del capo dello Stato, Sergio Mattarella, celebra a Trieste, in piazza Unità d'Italia, la Festa dell'Unità Nazionale, la Giornata delle Forze Armate e i 100 anni dalla fine della Grande Guerra.

PUNTO DI ARRIVO DI UN PERCORSO - «Mi piace dunque pensare a questa data - ha aggiunto Fedriga - non come elemento di rottura con il passato ma come punto di arrivo di un percorso che, in quei tre secoli che l'anno prossimo segneranno la nascita del Porto Franco, ha trasformato un piccolo centro abitato in snodo commerciale e culturale per la Mitteleuropa e per il mondo».