14 novembre 2018
Aggiornato 07:30

Carsolina Cross: conto alla rovescia per la nuova edizione

L'evento si terrà domenica 11 novembre all'aerocampo di Prosecco Sgonico
Carsolina Cross: conto alla rovescia per la nuova edizione
Carsolina Cross: conto alla rovescia per la nuova edizione (Regione Friuli Venezia Giulia)

TRIESTE - "La Carsolina Cross, oltre ad avere una grande valenza sul piano sportivo, è un'iniziativa rilevante anche per il proprio carattere internazionale ed inclusivo. Si tratta di una manifestazione che nei 44 anni della sua storia ha saputo crescere ed evolversi, arrivando ad essere una delle competizioni che consentono la qualificazione per i Campionati europei e quindi una delle eccellenze della nostra regione». Questo il commento dall'assessore Alessia Rosolen che ha rappresentato la Regione alla presentazione dell'edizione 2018 della Carsolina Cross, che si terrà domenica 11 novembre all'aerocampo di Prosecco Sgonico.

GARE - Le gare previste al suo interno, dedicate alle categorie allievi, juniores, promesse e senior maschile e femminile, saranno valide come prova di selezione per gli atleti che ambiscono ad indossare la casacca azzurra agli Europei di Cross, che si terranno domenica 9 dicembre a Tilburg (Olanda). Come ha evidenziato Rosolen, "da quest'anno la Carsolina Cross è inoltre valida ai fini della qualificazione sia per gli atleti italiani, sia per quelli sloveni, divenendo un punto di riferimento d'eccellenza del nostro territorio anche per gli ambienti sportivi internazionali".

ATLETICA - La Federazione slovena di atletica leggera ha infatti scelto la Carsolina Cross come prova di selezione per i propri migliori atleti, in vista degli Europei. Una particolarità che, secondo il presidente della Ads Trieste Atletica, Omar Fanciullo, consentirà "da un lato di innalzare il tasso qualitativo delle gare e dall'altro di valorizzare ancora una volta la peculiarità territoriale di Trieste e dei suoi dintorni». L'assessore Rosolen ha rimarcato anche la valenza sociale dell'iniziativa, spiegando che "si tratta di una competizione inclusiva, perché i Campionati provinciali di corsa campestre, che si svolgeranno al suo interno, vedranno la partecipazione di alcuni bambini portatori di disabilità tesserati Fidal, i quali gareggeranno assieme agli altri concorrenti. Ancora una volta lo sport ha dunque anticipato i tempi della società, dando risposte importanti al nostro territorio".

MANIFESTAZIONE - La manifestazione, organizzata dall'associazione sportiva dilettantistica Trieste atletica, con il supporto della Regione e dei Comuni di Trieste e Sgonico, prevede un'altra novità rispetto al passato: l'ultima gara in programma sarà il cross corto di 2 chilometri maschi e femmine, che servirà ai tecnici federali per definire la squadra che agli Europei difenderà i colori azzurri nella staffetta mista. Infine, sui prati triestini, accanto alle competizioni di carattere nazionale si svolgeranno i Campionati provinciali di corsa campestre delle categorie giovanili (esordienti, ragazzi e cadetti) e le competizioni relative alla categoria master saranno valide come prova conclusiva del diciottesimo Trofeo Provincia di Trieste. Alla presentazione sono intervenuti, oltre a Rosolen, anche il vice presidente del Coni regionale, Francesco Cipolla, il presidente della Fidal regionale, Guido Pettarin.