15 novembre 2018
Aggiornato 02:30

Madonna della Salute: dieci giorni di festeggiamenti

Trieste onora la Vergine dal 1849, quando in città scoppiò un’epidemia di colera che in poco tempo provocò migliaia di vittime ma fu vinta per intercessione alla Mdre del Signore in seguito alla processione del 15 ottobre 1849
Madonna della Salute: dieci giorni di festeggiamenti
Madonna della Salute: dieci giorni di festeggiamenti (Diario di Trieste)

TRIESTE – Anche quest’anno nel Santuario di Santa Maria Maggiore a Trieste si festeggerà solennemente la Madonna della Salute. Trieste onora con la festa cittadina la Madonna della Salute dal 1849, quando nella nostra città scoppiò un’epidemia di colera che in poco tempo provocò migliaia di vittime ma fu vinta per intercessione della Madonna della Salute in seguito alla processione del 15 ottobre 1849. Da allora i triestini ogni 21 novembre accorrono in migliaia al Santuario dinanzi all'immagine sacra solennemente esposta dal 12 novembre, avente fama taumaturgica. La Festa, indulgenziata da Pio IX nel 1862, fu proclamata ‘Festa della città di Trieste’ nel 1854.

UN ARTICOLATO E RICCO PROGRAMMA di iniziative e concerti è previsto in occasione della Festa celebrata dai Frati Francescani dell’Immacolata che reggono il Santuario, che si avvalgono della collaborazione della Confraternita della Madonna della Salute, della Cappella Musicale del Santuario e della Società Filarmonica Sant’Apollinare in coorganizzazione con il Comune di Trieste.

APPUNTAMENTI si susseguiranno da domenica 11 novembre, per culminare nella giornata del 21 novembre con la Festa della Madonna della Salute. Nelle nove giornate (12-20 novembre) che precedono la Festa e nell’ambito della Novena solenne, si svolgerà la Decima Rassegna di Musica Sacra, intitolata quest’anno ‘Magnificat’, promossa dalla Società Filarmonica Sant’Apollinare con il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Durante la settimana saranno impegnati nel servizio musicale-liturgico numerosi cori provenienti dalla città, dalla Regione e dall’estero.

DOMENICA 11 NOVEMBRE, alle 17.30, nel Convento di S. Maria Maggiore, via del Collegio 6 si terrà una conferenza con video-proiezione sul tema ‘Il colera del 1849, miracolo e devozione all'origine della Festa cittadina’ con gli studiosi Giuseppe Cuscito, Euro Ponte, David Di Paoli Paulovich, che illustreranno le origini  della festa cittadina.

LA GIORNATA INAUGURALE del 12 novembre, inizio della novena solenne, sarà aperta alle 17 dal canto del vespro della Madonna in rito straordinario nei toni gregoriani e patriarchini (in latino) nella Cappella Civica della B.V. del Rosario (piazza Vecchia) dove si venera un'effige della Madonna della Salute, mentre nello stesso giorno nel Santuario di S. Maria Maggiore l’accompagnamento musicale della Santa Messa delle 18.30 sarà affidato alla Cappella Metropolitana della Cattedrale di Gorizia.

LE CELEBRAZIONI dei giorni seguenti (alle 18.30) saranno solennizzate dal canto di diverse corali. Il 13 novembre sarà il momento del Coro Associazione Nazionale Carabinieri della Sezione di Trieste, Il 14 novembre del Coro Mešani Pevski Zbor LIPA di Basovizza (Trieste). Seguono poi il 15 novembre il Coro Nino Baldi dell’Associazione Nazionale Alpini (Trieste), il 16 la Società corale Marco Garbin della Comunità degli Italiani di Rovigno (Croazia), il 17 la Cappella Musicale del Duomo di Udine alle 18 e domenica 18 il Coro Glemonensis di Gemona (Udine) alle 18.30. Lunedì 19 alle 18.30 canterà il Coro e Gruppi Canto del Liceo Musicale ‘Carducci – Dante’ di Trieste. Il 20 novembre, vigilia della Festa, il Coro Città di Trieste (Trieste) alle 18.30.

MERCOLEDÌ 21 NOVEMBRE, festa della Madonna della Salute, alle 11 solenne Santa Messa Pontificale dell'arcivescovo di Trieste alla presenza delle autorità cittadine. La celebrazione sarà accompagnata dai canti della Cappella Musicale del Santuario di Santa Maria Maggiore che eseguirà, come per tradizione, la Messa ‘Sancta Maria’ del compositore triestino Giuseppe Rota, scritta espressamente per la festa della Madonna della Salute.

LA GIORNATA DI FESTA DEL 21 NOVEMBRE vedrà avvicendarsi anche altri cori durante tutte le celebrazioni, officiate ad ogni ora: alle 8 il Coro Giovane InCanto (Trieste), alle 9 l’Ensemble Gregoriano Laetare (Trieste), alle 10 il Coro delle Comunità Istriane di Trieste e alle 12, il Coro Milleluci & Virtual Ensemble di Trieste. Nel pomeriggio canteranno alle 16 il Dru¸beni Zbor Zcpz di Trieste, alle 17 il Coro ‘’San Rocco’’ di Turriaco (Gorizia), alle 18 il Coro Diocesano di Trieste e all’ultima Santa Messa delle 19 il Coro Antonio Illersberg di Trieste. Al termine della Messa delle 19 concluderanno le liturgie della giornata di festa il solenne Te Deum di ringraziamento e la benedizione della Città di Trieste con l’icona della Madonna. La Banda Arcobaleno, la sera del 21 novembre alle 20, concluderà la Festa cittadina con un concerto sul sagrato della Chiesa.