9 dicembre 2018
Aggiornato 21:30

La giunta Fedriga rimette la famiglia al centro della società

Fvg capofila a livello nazionale per diffondere le cosiddette best practices «di quel nucleo che è fonte di vita»
La giunta Fedriga rimette la famiglia al centro della società
La giunta Fedriga rimette la famiglia al centro della società (Regione Friuli Venezia Giulia)

TRIESTE - «Il Friuli Venezia Giulia sarà capofila di un progetto nazionale inteso a valorizzare la centralità della famiglia nella società». Lo annuncia il governatore Massimiliano Fedriga, evidenziando che «in un contesto storico in cui il ruolo della famiglia viene posto sempre più sotto attacco, promuovere il valore della diversità tra l'uomo e la donna quale elemento essenziale per lo sviluppo e la coesione sociale è un obiettivo qualificante per una pubblica amministrazione responsabile, che non si limiti a governare la contingenza ma che voglia invece offrire prospettive alla propria comunità di riferimento».

FVG REGIONE CAPOFILA IN ITALIA - «Il progetto, aperto a tutte le pubbliche amministrazioni a livello nazionale, intende dunque dare risposta - spiega Fedriga - alle numerose esigenze di quel nucleo che è fonte di vita e cardine della società. Nello specifico - chiarisce il governatore - la rete promossa dalla Regione si pone l'obiettivo di mettere a sistema le pubbliche amministrazioni al fine di poter diffondere in maniera capillare le cosiddette best practices, ossia le politiche più virtuose sul tema in questione. Interventi - sottolinea - che dovranno concretizzarsi con la creazione di una carta dei diritti utile a garantire, su tutto il suolo nazionale, servizi diffusi e percorsi informativi nelle scuole».

AZIONE CONCERTATA CON IL GOVERNO - «Un'azione articolata e ambiziosa - afferma ancora Fedriga - che si svilupperà in piena collaborazione con il dipartimento delle politiche della Famiglia della presidenza del Consiglio dei Ministri. Su questa partita, che alcune persone potrebbero considerare fuori moda, penso si giochi una fetta importante di futuro. Contribuire, nel nostro piccolo, a creare le condizioni affinché la famiglia ritrovi la propria centralità è dunque - conclude il governatore del Friuli Venezia Giulia - un atto di responsabilità che vogliamo rivolgere in primo luogo ai nostri figli».