20 luglio 2019
Aggiornato 20:00
Cronaca

Morti sospette a Trieste: il medico sarà davanti al Gip nei prossimi giorni

Nessun commento dal difensore dell'indagato, il quale ha fatto sapere che intende chiarire principalmente la posizione del proprio assistito di fronte a magistrati e giudici e soltanto dopo eventualmente intervenire pubblicamente
Morti sospette a Trieste: il medico sarà davanti al Gip nei prossimi giorni
Morti sospette a Trieste: il medico sarà davanti al Gip nei prossimi giorni Adobe Stock

TRIESTE - Si svolgerà con ogni probabilità lunedì l'interrogatorio davanti al Gip triestino, Luigi Dainotti, del medico isontino che, secondo l'accusa, avrebbe somministrato ad almeno quattro pazienti sostanze che potrebbero averne causato il decesso.
 

In un primo momento, l'incontro sembrava essere stato fissato per oggi, ma da fonti giudiziarie si è appreso che invece non avrà luogo. Considerati gli impegni del Gip per i prossimi giorni e la scadenza del termine per procedere con l'iter giudiziario (sono dieci i giorni a disposizione dalla notifica del provvedimento), l'interrogatorio si dovrà svolgere improrogabilmente entro lunedì.
 Nell'ordinanza del Tribunale, si parla di «sussistente gravità indiziaria» per 4 casi, oltre a 8 episodi di falso. Nessun commento dal difensore dell'indagato, il quale ha fatto sapere che intende chiarire principalmente la posizione del proprio assistito di fronte a magistrati e giudici e soltanto dopo eventualmente intervenire pubblicamente.