12 dicembre 2018
Aggiornato 15:00

Vigili del Fuoco: nel 2018 oltre 5.800 interventi

Per l'assessore regionale Roberti «sono la colonna portante di un sistema che garantisce la sicurezza e fornisce supporto ai cittadini»
Vigili del Fuoco: nel 2018 oltre 5.800 interventi
Vigili del Fuoco: nel 2018 oltre 5.800 interventi (Regione)

TRIESTE - «I Vigili del fuoco sono la colonna portante di un sistema che, grazie alla stretta cooperazione con le forze dell'ordine, la polizia locale e il 118, garantisce la sicurezza e fornisce supporto ai cittadini in qualsiasi momento dell'anno e con ogni tempo atmosferico. Un ruolo che svolgono egregiamente, mettendo quotidianamente la propria vita in pericolo in nome di uno spirito di servizio per il quale dobbiamo essere loro costantemente grati». Lo ha dichiarato a Trieste l'assessore regionale alla Sicurezza, Pierpaolo Roberti, a margine delle celebrazioni della ricorrenza di Santa Barbara, protettrice dei Vigili del fuoco, durante le quali sono state conferite 6 onorificenze per il servizio svolto.

LE PAROLE DI ROBERTI - L'assessore ha evidenziato che «a Trieste i Vigili del fuoco sono, inoltre, chiamati a combattere con un avversario particolarmente ostico, ovvero la Bora. Una finestra che sbatte può diventare un pericolo mortale con le raffiche di vento e, solo nel 2018, le squadre in servizio nel capoluogo regionale sono chiamati oltre cento volte per interventi, spesso particolarmente difficili e rischiosi, collegati alla Bora». Rimarcando l'importante attività di prevenzione degli incendi, nell'ambito della quale sono state attuate 925 iniziative, Roberti ha spiegato che «gli uomini e le donne in servizio nei Vigili del fuoco sono quotidianamente impegnati in un ampio ventaglio di operazioni. Oltre a quelle più evidenti, come gli interventi di emergenza per incendi e allagamenti, c'è un'attenzione rilevante alla prevenzione, la quale consente di evitare rischi a cose e persone, e ai servizi di vigilanza durante gli eventi pubblici. Questi ultimi nel 2018 sono stati oltre 800 e si sono rivelati essenziali per garantire lo svolgimento di moltissime iniziative in totale sicurezza».

I NUMERI - Secondo i dati illustrati dal comandante provinciale, Natalia Restuccia, i Vigili del fuoco di Trieste quest'anno hanno svolto circa 5.850 interventi di soccorso, dei quali 320 incendi, 560 allagamenti, 52 azioni in mare e oltre 550 operazioni di ricerca per persone disperse o scomparse. «A queste si aggiunge la costante presenza in caso di gravi incidenti stradali (255 interventi nel 2018) - ha detto Roberti - per prestare aiuto e dare supporto ai sanitari. Inoltre, non dobbiamo tralasciare il ruolo centrale svolto in caso di maltempo a fianco della Protezione civile, ad ogni ora del giorno e della notte». Rilevante, infine, la collaborazione instauratasi a livello internazionale, come testimoniato dalla presenza odierna di rappresentanze dei Vigili del fuoco sloveni e croati. In merito l'assessore ha confermato «la decisa volontà della Regione di sostenere la collaborazione con Slovenia e Croazia a tutela della sicurezza, sia in caso di emergenze sia sul fronte della cooperazione tra le forze dell'ordine».