20 maggio 2019
Aggiornato 19:30
Trieste

Un fumetto per la lotta contro le truffe sui sacchetti del pane

30 mila buste in distribuzione dal prossimo gennaio in tre panetterie di Muggia
Un fumetto per la lotta contro le truffe impressi sui sacchetti del pane
Un fumetto per la lotta contro le truffe impressi sui sacchetti del pane Polizia di Stato

TRIESTE - 30 mila sacchetti del pane, in due formati, riportanti uno slogan e un fumetto per un’efficace lotta contro le truffe in distribuzione dal prossimo gennaio in tre panetterie di Muggia. L’iniziativa è stata presentata lunedì pomeriggio nella sala stampa della Questura alla presenza del Questore Isabella Fusiello e del vicesindaco di Muggia Francesco Bussani che ha anche la delega al commercio. All’incontro con la stampa erano presenti anche il dirigente del Commissariato di Polizia di Stato di Muggia, Michele Vecchiet, il direttore del Brico Center di Muggia Dario Formigoni, realtà imprenditoriale che si è assunta le spese della stampa dei sacchetti, e la titolare di una delle tre panetterie aderenti, Valentina Barut de 'La Struza'. Chiaro il messaggio impresso sui sacchetti: «Non c'è più pane per i loro denti»

«Nonostante la particolare attenzione e repressione attuata e i tanti incontri informativi con la cittadinanza, il fenomeno delle truffe e dei raggiri perpetrati per lo più nei confronti di persone sole o anziane continua a manifestarsi e odiosamente colpisce proprio queste fasce più sensibili della popolazione» ha affermato il Questore. «Il ripetersi di questi vili episodi impone alla Polizia di Stato di non abbassare la guardia e consiglia di continuare anche sul versante di una importante attività di prevenzione che passa anche attraverso un’efficace informazione. Il bene della sicurezza appartiene a tutti e deve essere sempre tutelato, bisogna fare sistema ed è significativo che un’importante realtà di Muggia abbia recepito con estrema sensibilità questo messaggio, condiviso con quella amministrazione comunale» ha concluso il Questore.

Il pane entra quotidianamente nelle nostre case e l’idea di fornire utili consigli ai consumatori è stata accolta con una spiccata sensibilità da tre panificatori di Muggia: Elzeri, Vivoda e 'La Struza' appunto Il tutto nell’ottica di un servizio sociale da rendere alla cittadinanza per lo più anziana, del tutto in linea con la filosofia e l’operatività della Polizia di Stato di essere vicina alla gente e di chiederne una fattiva collaborazione al fine di rendere concreto il concetto di sicurezza partecipata.

«Sarà un progetto pilota e non è detto che non sia replicato» ha affermato Bussani, ricordando la semplicità del messaggio per l’utenza, cioè per i consumatori. Un messaggio «in sintonia con le regole aziendali del Brico Center» ha sottolineato Formigoni, «realtà sensibile alla collettività del territorio».
Dal prossimo gennaio, quindi, in queste tre panetterie di Muggia il pane sarà consegnato in sacchetti riportanti lo slogan e un fumetto realizzati dall’Ufficio stampa e relazioni esterne della Questura.