20 aprile 2019
Aggiornato 02:30
Diaco Biofarmaceutici

Diaco Biofarmaceutici, l'azienda vola: chiuderà il 2018 con 5 milioni di fatturato

Dopo il cospicuo investimento ucraino, l'azienda è ora in forte crescita: l'accordo con Yuria Pharm è servito a entrambe le realtà a consolidarsi
Diaco Biofarmaceutici, l'azienda vola: chiuderà il 2018 con 5 milioni di fatturato
Diaco Biofarmaceutici, l'azienda vola: chiuderà il 2018 con 5 milioni di fatturato ANSA

TRIESTE - E' stato un buon 2018 quello della Diaco Biofarmaceutici, azienda triestina specializzata in prodotti farmaceutici e cosmetici, rinata nel 2014 dopo l'intervento ucraino. Il gruppo Yuria Pharm di Kievi infatti, aveva versato 12 milioni di euro di finanziamento. Cifra proveniente dal primo gruppo di cosmetici in Ucraina, che ha permesso di rilanciare l'azienda.

Com'è cambiata la Diaco

Quest'anno Diaco Biofarmaceutici, chiuderà il 2018 con un fatturato di circa 5 milioni di euro, in crescita rispetto ai 3,5 del 2017.I dati sono stati annunciati dalla stessa Diaco nel corso dell'«Open Day»,questa mattina. I buoni risultati sono sotto gli occhi di tutti: l'azienda è riuscita in due anni a raddoppiare da 50 a 100 i dipendenti, e anche il numero dei clienti. Un accordo che ha dato benefit a tutti, visto che grazie alla partnership con la Diaco il gruppo ucraino è entrato nel mercato italiano e europeo; mentre grazie aYuria, la Diaco è entrata nel mercato extra Ue. Fra i principali clienti nel settore farmaceutico Diaco conta le regioni Lombardia, Fvg e la Puglia.