23 aprile 2019
Aggiornato 08:00
Teatro Verdi

Nuova vita per il teatro Verdi: verrà messo in sicurezza

«Il Comune riprende la proprietà di un bene importante» afferma l'assessore comunale ai Teatri Serena Tonel
Nuova vita per il teatro Verdi: verrà messo in sicurezza
Nuova vita per il teatro Verdi: verrà messo in sicurezza

TRIESTE - Il Teatro Verdi messo in sicurezza: dopo l'approvazione a metà dicembre in Consiglio della delibera che assegna in proprietà alla Fondazione del Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste l’edificio dei laboratori teatrali già in uso al teatro per l’allestimento delle scenografie, è stato perfezionato oggi il contratto tra il Comune di Trieste e la Fondazione del Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste.

Parlano Serena Tonel e Lorenzo Giorgi

È un’operazione che mira ad aumentare il patrimonio del Verdi in vista della valutazione del ‘Piano di risanamento’ della Fondazione avviato nel 2014 e che verrà valutato nel 2019. «Il Comune riprende la proprietà di un bene importante – dichiara l'assessore comunale al patrimonio e demanio, contratti e affari generali Lorenzo Giorgi – in vista del progetto di riqualificazione di piazza Libertà che rappresenta ancor di più, con la riqualificazione del Porto Vecchio, l'ingresso della città».

«Questo conferimento – afferma l'assessore comunale ai Teatri Serena Tonel - costituisce un notevole elemento positivo che dovrà essere preso in considerazione dal Commissario Straordinario di Governo per il Risanamento delle Fondazioni, poiché migliora il rapporto tra debito e capitale del teatro. Il Comune di Trieste fa quindi la sua parte per mantenere la classificazione del teatro cittadino come ‘Fondazione’, allontanando l’ipotesi di declassamento a ‘teatro di tradizione’, cosa che ridurrebbe i fondi statali e quindi renderebbe difficile sostenere il livello occupazionale e di qualità di produzione del teatro. Grazie quindi al Consiglio comunale che il 18 dicembre scorso con senso di responsabilità ha approvato la delibera in tempi utili per concludere il trasferimento di proprietà entro la fine dell’anno e un ringraziamento all'assessore Lorenzo Giorgi e agli uffici dell'Immobiliare del Comune che hanno predisposto gli atti nei tempi che era necessario rispettare.»