18 agosto 2019
Aggiornato 19:30
Trieste

Caso Polidori, Renzi: «Gesto vicesindaco vigliacco, vergogna assoluta»

È quanto scrive su Facebook l'ex premier Matteo Renzi. Martina: «Con coperte vicesindaco ha buttato anche la dignità». Russo: «Gesto vile, Polidori venga allontanato»
Matteo Renzi e Maurizio Martina
Matteo Renzi e Maurizio Martina ANSA

ROMA - «Il vicesindaco di Trieste si vanta sui social per aver buttato via la coperta a un senza tetto. Un gesto indegno del vicesindaco di una città ricca di valori e cultura quale Trieste: il gesto vigliacco di chi cerca visibilità e dimentica l'umanità. Una vergogna assoluta». È quanto scrive su Facebook l'ex premier Matteo Renzi.

Martina: «Con coperte vicesindaco ha buttato anche la dignità»

«Se ti vanti di aver buttato le coperte di un senzatetto, hai buttato anche la tua dignità #Trieste». È quanto scrive su Twitter Maurizio Martina, deputato e candidato alla segreteria PD.

Librandi: «Atto disumano»

«Se il vicesindaco di Trieste pensa di essere furbo, o di prendere qualche voto in più postando su Facebook l'aver gettato in un cassonetto le coperte di un povero, beh, siamo al disumano. Credo che una persona del genere dovrebbe smettere di fare politica. La politica è la più nobile delle occupazioni e chi se ne occupa dovrebbe essere animato dal bene comune». Così in una nota Gianfranco Librandi, deputato Pd.

Russo: «Gesto vile, venga allontanato»

«Ci sono due aspetti tristi nelle azioni del vicesindaco Polidori. La prima investe il lato umano: buttare via le coperte di un senzatetto 'con soddisfazione' approfittando della sua temporanea assenza, è un gesto vile e senza cuore. La seconda, invece, riguarda le sue responsabilità in qualità di amministratore locale. 'Lo faccio per il decoro urbano', dice. Non è vero. Lo fa, e lo posta sui social, pensando di trovare consenso. Peccato che il popolo dei social abbia reagito diversamente. E la vicenda non si è fermata al mondo dei social: oggi tutti i principali giornali e telegiornali italiani parlano male di Trieste». Così il vicepresidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Francesco Russo (PD) in un post su Facebook.