18 febbraio 2019
Aggiornato 13:00
Giovedì 10 gennaio alle 20.45

Massimo Lopez e Tullio Solenghi di nuovo insieme sul palco del Verdi di Gorizia

I due comici daranno vita a una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni e interazioni col pubblico
Massimo Lopez e Tullio Solenghi di nuovo insieme sul palco del Verdi di Gorizia
Massimo Lopez e Tullio Solenghi di nuovo insieme sul palco del Verdi di Gorizia Ufficio Stampa

GORIZIA – Dopo 15 anni Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco come due vecchi amici che si ritrovano, in uno show di cui sono interpreti e autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio, che esegue dal vivo la partitura musicale. La stagione artistica 2018/2019 del Teatro Verdi di Gorizia riprende quindi dopo la pausa natalizia con un irresistibile spettacolo del cartellone Grandi eventi/Musical.

Giovedì 10 gennaio alle 20.45 i due comici daranno vita a una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni e interazioni col pubblico. Tra i vari cammei, l’incontro tra papa Bergoglio (Massimo) e papa Ratzinger (Tullio) in un esilarante siparietto di vita domestica, e poi i duetti musicali di Gino Paoli e Ornella Vanoni, e quello recente di Dean Martin e Frank Sinatra, che ha sbancato la puntata natalizia di 'Tale e Quale Show'. In quasi due ore di spettacolo, Tullio e Massimo, da «vecchie volpi del palcoscenico», si offrono alla platea con l’empatia spassosa ed emozionale del loro inconfondibile 'marchio di fabbrica'. La scintilla del ritorno insieme sul palco è scoccata proprio a 'Tale e Quale Show', raccontano i due: «Carlo Conti ci vide esordire con un’altra accoppiata, quella di Simon e Garfunkel e da nostro affezionato fan espresse il desiderio di volerci rivedere di nuovo in scena insieme. Da lì è partito tutto, anche se l'idea di tornare a lavorare in coppia ronzava già da tempo nelle nostre teste, agevolata dal fatto che, abitando nello stesso condominio, la frequentazione e l’amicizia non si sono mai interrotte».

È così nato un racconto scenico senza un apparente filo conduttore, un po' a scatole cinesi, dove una semplice frase o una singola intonazione possono agevolare la scena successiva. Il divertimento è predominante, ma non mancano momenti di profonda emozione, come quello in cui è ricordata Anna Marchesini: l'applauso che ne deriva ogni sera sembra non finire mai.
I biglietti per la stagione artistica del Verdi sono in vendita online sul circuito Vivaticket e nel botteghino del Teatro Verdi, in corso Italia, aperto da lunedì a venerdì dalle 17 alle 19 e sabato dalle 10.30 alle 12.30 (tel. 0481/383602) oppure nella biglietteria la sera dello spettacolo dalle 20 (tel. 0481/383601).