18 febbraio 2019
Aggiornato 14:00
Muggia

«Cucine da Incubo» arriva a Muggia: quale ristorante proverà a salvare chef Cannavacciuolo?

Riprese televisive per una puntata di «Cucine da incubo» nella settimana dal 21 al 25 gennaio, a marzo la trasmissione in tv
«Cucine da Incubo» arriva Muggia: quale ristorante proverà a salvare chef Cannavacciuolo?
«Cucine da Incubo» arriva Muggia: quale ristorante proverà a salvare chef Cannavacciuolo?

MUGGIA - L’escalation televisivo-cine-discografica muggesana era iniziata proprio con lui, il famoso chef stellato campano Antonino Cannavacciuolo, che nell’ottobre scorso aveva realizzato una divertente puntata dell’amato programma «O mare mio» - format prodotto da Endemol Shine Italia S.p.a.- nella città istroveneta, andato peraltro in replica diverse volte su la Nove.

Cannavacciulo a Muggia

Il 2019 si è aperto, peraltro, con una nuova collaborazione con la Friuli Venezia Giulia Film Commission e la Società di produzione televisiva Endemol Shine Italy S.p.a., che intende realizzare a Muggia delle riprese televisive per una puntata di «Cucine da incubo» nella settimana dal 21 al 25 gennaio. Ormai alla sua settima stagione, il programma è molto amato dai telespettatori che si stima potranno vedere in onda intorno alla fine del mese di marzo prossimo quanto prossimamente registrato. «Siamo felici di poter riavere lo chef Cannavacciuolo nella nostra splendida Muggia» ha commentato il Sindaco Laura Marzi. «Ci hanno comunicato che la puntata muggesana di «O mare Mio» ha avuto un significativo riscontro e ne siamo orgogliosi. Ci auguriamo che anche «Cucine da incubo» possa raccogliere lo stesso apprezzamento».  

Cucine da incubo, il programma

Basato sul programma britannico «Ramsay's Kitchen Nightmares», la versione italiana vede lo chef Antonino Cannavacciuolo impegnato nel compito di aiutare i ristoranti in crisi per scongiurarne il rischio di chiusura.  Il programma si divide in varie fasi: in un primo momento lo chef ispeziona il ristorante nel suo aspetto estetico (arredamento e insegne), igienico (sala e cucina) e soprattutto per la qualità delle portate proposte. Poi osserva il comportamento dello staff durante il servizio serale per individuare gli errori commessi. Infine vi è il restyling del locale e in alcuni casi della cucina, compresa la scelta dei piatti. Dopo aver ideato un menù consono alla situazione, Cannavacciuolo illustra, passo per passo, una o più ricette, oltre che allo chef del ristorante, anche ai telespettatori. Infine viene mostrato il rilancio del ristorante, durante il quale lo chef osserva nuovamente come lo staff lavora, correggendone, se necessario, le sbavature. 

Muggia sempre più apprezzata

Muggia è sempre più apprezzata, quindi, da produzioni che rappresentano delle innegabili opportunità di promozione del territorio. È indiscutibile, infatti, che tutti questi progetti siano «sicuramente una preziosa occasione per la nostra città e siamo lieti e orgogliosi che la nostra città sia stata scelta anche per questa nuova produzione» ha evidenziato il Sindaco Laura Marzi.  «Stiamo lavorando alacremente per promuovere Muggia in ogni modo possibile, cercando e cogliendo al volo ogni opportunità che anche dal mercato televisivo, cinematografico e musicale possa essere fatta nostra perché siamo convinti che la promozione di Muggia attraverso i prodotti audiovisivi sia un altro tassello dell'attrattività turistica ed economica della nostra città, che ha in tal modo un’importante occasione in più per far conoscere la propria indiscutibile bellezza». Un impegno, quello dell’Amministrazione, che a quanto parte ha portato e continua a portare i suoi frutti, con un bilancio decisamente positivo dato che in questo 2019 si potrà vedere molto spesso Muggia protagonista delle prime serate del piccolo schermo e non solo.