18 agosto 2019
Aggiornato 10:30
TRIESTE

Pallanuoto Trieste da sogno: battuta Quinto 10-9 all'ultimo secondo

Daniele Bettini: «Abbiamo messo in campo orgoglio e tanta voglia, finalmente la mentalità giusta. I ragazzi hanno dato tutto fino all'ultimo secondo»
Pallanuoto Trieste da sogno: battuta Quinto 10-9 all'ultimo secondo
Pallanuoto Trieste da sogno: battuta Quinto 10-9 all'ultimo secondo

TRIESTE - Epilogo pazzesco alla «Bruno Bianchi». Nella prima giornata di ritorno del campionato di serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste ha battuto il Quinto per 10-9 grazie ad un gol di Ray Petronio arrivato esattamente sulla sirena finale. Tre punti importantissimi per gli alabardati, che risalgono in classifica e confermano di essere in evidente progresso sotto il piano del gioco. «Abbiamo messo in campo orgoglio e tanta voglia - spiega a fine match l’allenatore della Pallanuoto Trieste Daniele Bettini - e finalmente anche la mentalità giusta. L’inizio è stato difficile, però abbiamo rimontato con carattere. Ho chiesto alla squadra di dare tutto fino all’ultimo secondo, i ragazzi l’hanno fatto meravigliosamente»

Il match

Avvio di match favorevole alla solida squadra ospite. Lindhout sblocca il risultato dopo 2’30’’ (0-1), Vavic in superiorità scrive 0-2. Podgornik risponde con la rete dell’1-2, Amelio con l’uomo in più insacca l’1-3, Petronio trova il varco giusto per il 2-3 e un rigore dello scatenato Lindhout sancisce il 2-4 di fine primo periodo. Per la Pallanuoto Trieste le cose si fanno ancora più difficili in apertura di seconda frazione. Dopo 90’’ Paunovic in superiorità porta gli ospiti al massimo vantaggio (2-5) e anche la situazione falli non sorride, con Gogov, Podgornik e Rocchi ben presto gravati di due espulsioni. Trieste però reagisce. Nel giro di 50’’ Mezzarobba segna due gol praticamente in fotocopia con l’uomo in più (3-5 sul primo palo, 4-5 sul lungo), poi una botta mancina di Panerai vale il 5-5 di metà gara. La battaglia infuria anche nel terzo periodo. Il Quinto torna avanti con Gitto (5-6 dopo ben tre azioni con l’uomo in più consecutive), Vico impatta sul 6-6 (in superiorità, perfetto l’assist di Gogov), Panerai mette in porta il primo vantaggio dei padroni di casa: 7-6 a 8’ dalla fine. Nel quarto periodo accade praticamente di tutto. Paunovic da boa fissa la nuova parità sul 7-7, poi non si segna per un bel po’ fino all’8-7 di Vico con l’uomo in più a 3’03’’ dalla fine. Trieste vede il traguardo, ma il Quinto opera il controsorpasso. Vavic fulmina la difesa alabardata per l’8-8, Lindhout mette in porta il beffardo pallone dell’8-9 a 1’29’’ dalla fine. Quando sembra materializzarsi un altro sabato amaro per la Pallanuoto Trieste, accade l’incredibile. Gogov scappa in controfuga e trova il preziosissimo 9-9 a 34’’ dalla sirena. Luccianti chiama time-out, il Quinto gira il pallone, guadagna espulsione, ma la difesa alabardata tiene e recupera palla a 9’’ dalla fine. Questa volta è Bettini a chiamare time-out per organizzare l’ultimo assalto. Il pallone finisce ai 5 metri, gli arbitri fischiano un’espulsione contro la difesa ospite, la sfera arriva nelle mani di Petronio che la scaraventa in porta con rabbia. Il cronometro segna 00’00’’ e l’esultanza degli alabardati è praticamente incontenibile. «Vittoria meritata - chiude il d.s Andrea Brazzatti - che i ragazzi hanno conquistato con il cuore, anche quando tutto sembrava girare storto, compreso un metro arbitrale assolutamente non comprensibile. Questi sono tre punti pesantissimi».  Sabato prossimo, il 26 gennaio, la Pallanuoto Trieste renderà visita al Bogliasco fanalino di coda (ore 18.00). 

PALLANUOTO TRIESTE - QUINTO 10-9 (2-4; 3-1; 2-1; 3-3)
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio 3, Ferreccio, Giorgi, Panerai 2, Gogov 2, Turkovic, Vico, Mezzarobba 2, Spadoni, Rocchi, Persegatti. All. Bettini
QUINTO: Pellegrini, Paunovic 2, Vavic 2, Mugnaini, Brambilla, Lindhout 3, Gavazzi, Bielik, Boero, Bittarello, Gitto 1, Amelio 1, Pellerano. All. Luccianti
Arbitri: Petronilli e Paoletti
NOTE: uscito per limite di falli Rocchi (T) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 5/10, Quinto 3/15 + 1 rigore; spettatori 600 circa