18 febbraio 2019
Aggiornato 14:00
TRIESTE

Trieste, il sindaco Dipiazza incontra il sindaco di Fiume Vojko Obernsenel

Dalla possibile collaborazione tra i due carnevali ai progressi di depurazione delle acque: cos'è successo oggi nell'incontro tra i due primi cittadini
Trieste, il sindaco Dipiazza incontra il sindaco di Fiume Vojko Obernsenel
Trieste, il sindaco Dipiazza incontra il sindaco di Fiume Vojko Obernsenel

TRIESTE - Cordiale incontro oggi in Municipio tra il Sindaco Roberto Dipiazza e il collega Sindaco di Fiume Vojko Obersnel, giunto a Trieste con una delegazione di tecnici del suo Comune e dell'azienda cittadina dell'acqua per compiere una visita conoscitiva e di approfondimento al nostro impianto di depurazione di Servola.

L'incontro tra i sindaci

Ricevendo gli ospiti nel tradizionale Salotto Azzurro, e dopo una simpatica sottolineatura dell'ormai lungo percorso politico-amministrativo che accomuna i due Sindaci (Dipiazza per complessivi 17 anni, compresa la guida del Comune di Muggia, Obersnel per 18 anni a Fiume), il nostro «primo cittadino» ha ricordato gli importanti progressi compiuti per la depurazione delle nostre acque, in particolare quelle della Riviera barcolana, dopo che tutti gli scarichi a mare sono stati «intercettati» e convogliati nel nuovo depuratore. «Di modo che – ha detto Dipiazza – possiamo oggi vantare una qualità dell'acqua assolutamente elevata e perciò attraente».  I rappresentanti fiumani hanno dal canto loro messo in luce i lavori svolti e in corso per l'importante separazione delle reti di acque «bianche» e «nere», nonchè l'intento di perfezionare pienamente questo settore, in una città che come Trieste conta circa 200 mila abitanti, mediante un impianto simile a quello triestino; da cui l'odierna visita a Servola.

Scambio culturale ma non solo

Ma nel corso dell'incontro si è parlato anche dell'opportunità di incrementare i reciproci scambi culturali, anche attuando in questo campo alcune iniziative condivise. In tal senso si è fatto cenno ai programmi in preparazione a Trieste per il Centenario dell'Impresa fiumana di Gabriele D'Annunzio, in collaborazione con la Fondazione del Vittoriale, ma che potrebbero interessare e coinvolgere la stessa Fiume, con alcune mostre e manifestazioni di carattere storico-culturale e di richiamo turistico. E ancora si è parlato della possibile collaborazione fra i Carnevali delle due Città, entrambi notevoli e interessanti (quest'anno a Trieste il Carnevale sarà anche «Europeo» con la presenza di numerosi gruppi in costume e musicali di tutto il Continente), mentre nel 2020 Fiume sarà «Capitale Europea della Cultura». Non si è trascurato di rimarcare l'importanza dei traffici portuali in relazione al crescente interesse della Cina per quest'area, dove – ha detto Dipiazza – sarebbe quanto mai significativa una collaborazione fra tutti i porti dell'Alto Adriatico. L'incontro si è concluso con un gradito scambio di doni, dopo di che la delegazione di Fiume si è recata, come detto, in visita al depuratore di Servola, accompagnata dal Direttore generale di AcegasApsAmga ing. Roberto Gasparetto e dal responsabile della struttura ing. Enrico Altran, anch'essi presenti oggi in Salotto Azzurro.