18 febbraio 2019
Aggiornato 13:30
Alma Trieste

L'Alma Torna a vincere: Torino battuta 115-110 al supplementare

Vittoria sofferta per la Pallacanestro Trieste, che supera Torino solo dopo un tempo supplementare: Wright sugli scudi
L'Alma Torna a vincere: Torino battuta 115-110 al supplementare
L'Alma Torna a vincere: Torino battuta 115-110 al supplementare Facebook

TRIESTE - Sofferenza per 45 minuti, ma alla fine era importante vincere: l’Alma Pallacanestro Trieste getta il cuore oltre l’ostacolo, superando 115 - 110 la Fiat Torino dopo un tempo supplementare. La squadra di coach Dalmasson torna a sorridere dopo aver passato un momento difficile, con sei uomini in doppia cifra e la coppia Wright - Dragic oltre quota 20: coach Dalmasson, per l’occasione, parte con il quintetto formato da Wright, Sanders, Dragic, Da Ros e Knox, facendo inizialmente riposare i malconci Peric e Mosley. 

La partita

E’ proprio Dragic (3/5 da due, 4/7 da tre, 3/5 ai liberi, 6 rimbalzi, 2 recuperi) ad aggredire la partita all’inizio: lo sloveno risponde alla grande alle iniziative di Portannese e Jaiteh, che danno vita alla Fiat. I biancorossi sono su tutte le palle vaganti in questa fase iniziale, Knox colpisce dalla media per il 19 - 13 e Torino si rifugia in un time out: coach Galbiati trova un Cusin concreto in area, ma comunque Da Ros e Knox tengono avanti l’Alma. Nel secondo quarto, due bombe di fila a firma Fernandez - Dragic danno il massimo vantaggio a Trieste (36 - 27), ma Hobson e Moore non mollano: Torino non si fa distanziare troppo, la partita è piacevole specialmente dal punto di vista offensivo e le due squadre si sfidano a viso aperto. Fernandez ispira Peric e poi si mette in proprio, ma ancora Moore è importante per tenere la Fiat a meno cinque (55 - 50). Il terzo quarto parte con i piemontesi che inanellano uno 0 - 7, portandosi in vantaggio: l’Alma rimane per due minuti senza segnare, poi Wright indovina il canestro del pareggio. A questo punto, parte una sfida a colpi di triple con protagonisti Dragic, Moore e Hobson. Coach Galbiati si mette a zona, ma una conclusione pesante di Wright (5/8 da due, 2/7 da tre, 6/8 in lunetta, 5 falli subiti, 5 assist) e due bombe di Sanders fissano il 75 - 73 per i biancorossi: si continua in equilibrio, con il terzo quarto che si chiude sul 77 pari.

Nell’ultima frazione, ancora tantissime emozioni

McAdoo cerca di prendersi la scena grazie alla fisicità ed all’atletismo, ma si becca anche un tecnico, mentre Cavaliero concretizza il libero e mette anche la tripla sul conseguente possesso (87 - 84). Hobson e Jaiteh tengono ancora avanti la Fiat, ma Cavaliero colpisce di nuovo dalla lunga. Nel concitato finale, l’Alma riesce a trovare tre punti di vantaggio sul 101 - 98, poi a 5’’ dalla sirena Moore subisce fallo sul tiro da tre punti e indovina un fondamentale 3/3: si va all’overtime, con Torino che perde per falli Wilson e Portannese. Dragic e Peric portano avanti i biancorossi dalla lunetta, poi è Mosley (4/5 da due, 5/10 ai liberi, 10 rimbalzi, 5 falli subiti) che prende possesso dell’area e segna cinque punti di fila, fondamentali per la vittoria di Trieste, insieme ai liberi di Wright. 

TRIESTE - TORINO   115 - 110 dts

Alma Pallacanestro Trieste: Coronica ne, Peric 12, Fernandez 8, Wright 22, Strautins, Cavaliero 15, Da Ros 2, Sanders 8, Knox 14, Dragic 21, Mosley 13, Cittadini ne. All. Dalmasson
Fiat Torino: Wilson 7, Anumba ne, Hobson 21, Guaiana ne, Poeta 8, Cusin 6, McAdoo 9, Jaiteh 14, Mittica ne, Portannese 16, Moore 22, Cotton 7. All. Galbiati
Parziali: 30-27; 55-50; 77-77; 101-101
Arbitri: Morelli, Martolini e Biggi