18 agosto 2019
Aggiornato 11:00
Trieste

Picchia e minaccia la moglie, da ubriaco prende a calci la polizia: arrestato bosniaco

L'uomo, un volto noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dalla polizia di stato di Trieste: un provvedimento che ha posto fine alle violenze
Picchia e minaccia la moglie, da ubriaco prende a calci la polizia: arrestato bosniaco
Picchia e minaccia la moglie, da ubriaco prende a calci la polizia: arrestato bosniaco Polizia di Stato

TRIESTE - L’altro ieri sera la Polizia di Stato di Trieste ha tratto in arresto un cittadino bosniaco, E.V., nato nel 1980 e residente in città. Già noto alle forze dell’ordine, dopo aver picchiato la moglie nel pomeriggio, fatto ritorno a casa in palese stato di alterazione alcolica, ha minacciato la stessa, i suoi parenti e gli operatori della Squadra Volante intervenuti.

Le botte e le minacce

La donna ha avuto la forza di segnalare una serie di violenze e di minacce ai propri famigliari, i quali hanno informato la sala operativa tramite il 112 della presenza dell’uomo all’esterno del loro appartamento. Alla vista dei parenti e degli operatori, l’uomo ha assunto atteggiamenti violenti e minacciosi e ha colpito più volte con dei calci alle gambe gli agenti, motivo per il quale è stato anche deferito per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Accompagnato in Questura, dopo le formalità di rito, il bosniaco è stato arrestato e condotto presso la locale Casa circondariale a disposizione della Procura della Repubblica.