19 ottobre 2019
Aggiornato 22:30
Telecomunicazioni

Siagri: «Italia ancora indietro sul digitale»

L'ad di Eurotech, Roberto Siagri, durante un'intervista all'emittente americana Cnbc: «Quartier generale azienda non va in Usa, rimane in Italia»
L'ad di Eurotech, Roberto Siagri
L'ad di Eurotech, Roberto Siagri ANSA

TRIESTE - «Purtroppo la digitalizzazione non ha ancora raggiunto i risultati sperati. Il nostro Paese è ancora indietro sul fronte dell'avanzamento digitale. C'è ancora tanto da fare. Contiamo di metterci del nostro in questo traino allo sviluppo: per accelerare l'implementazione di queste nuove tecnologie». Lo ha detto l'ad di Eurotech, Roberto Siagri, durante un'intervista all'emittente americana Cnbc, in occasione di una visita negli Stati Uniti per «condividere con il management americano il piano industriale targato 2019 sull'area».

Quartier generale rimane in Italia

«Per la nostra realtà - ha aggiunto - gli Stati Uniti rappresentano una fetta di mercato molto importante, soprattutto nei settori: difesa, industria, trasporti, medicale». Il mercato statunitense vale per Eurotech quasi il 45% del fatturato che, unito a quello giapponese, fa l'80%. Ma, ha precisato Siagi, «non abbiamo mai pensato di trasferirci con il nostro quartier generale in America. Nasciamo in Italia, le nostre idee, la nostra creatività sono tutte italiane».