18 febbraio 2019
Aggiornato 13:00
Il voto unanime

Assistenza ai disabili: la Regione decisa ad aggiornare la legge 41

Il vicepresidente del Consiglio Regionale, Francesco Russo: «Dopo 23 anni un passo avanti per aggiornare l'assistenza su standard europei in una realtà che è cambiata profondamente»
Assistenza ai disabili: la Regione decisa ad aggiornare la legge 41
Assistenza ai disabili: la Regione decisa ad aggiornare la legge 41

TRIESTE - «Il Fvg non può e non deve restare indietro nelle politiche di assistenza ai disabili. Il Consiglio regionale ha compiuto un passo importante per non rimanere nel passato legislativo». A dirlo è il vicepresidente del Consiglio regionale, Francesco Russo (Pd), a margine del voto unanime dell'Aula della mozione che ha come primo firmatario Russo e che impegna la Giunta alla revisione della legge regionale n. 41 del 1996 «Norme per l'integrazione dei servizi e degli interventi sociali e sanitari a favore delle persone handicappate».

«Dopo 23 anni è ora di rimettere mano alla legge regionale 41 per l’assistenza alle persone con disabilità. Ce lo chiedono le tante associazioni del terzo settore che animano il nostro Territorio e le famiglie che hanno visto modificarsi in questi anni i bisogni dei loro cari» commenta Russo.

«I temi dei disabili anziani, dei giovani che al termine del percorso scolastico attendono di essere accompagnati nell’inserimento lavorativo, le novità delle norme sul 'dopo di noi»'chiedono anche al Friuli Venezia Giulia di adeguarsi alle innovazioni legislative delle più avanzate realtà europee. Sono davvero lieto che questa mozione abbia registrato non solo il voto unanime ma anche la sottoscrizione dell’intero Consiglio: è il migliore auspicio a una veloce approvazione di una norma su cui siamo chiamati a ragionare da subito con la realtà diffusa delle associazioni». Così Francesco Russo.