18 febbraio 2019
Aggiornato 13:00
Trieste

Studenti dell'Einaudi-Marconi di Staranzano in Consiglio regionale

I ragazzi sono stati accolti dal consigliere Diego Moretti, che ha fatto loro una breve lezione parlando di regole di vita democratica contenute nello statuto, specialità regionale, iter delle leggi
Studenti dell'Einaudi-Marconi di Staranzano in Consiglio regionale
Studenti dell'Einaudi-Marconi di Staranzano in Consiglio regionale Ufficio Stampa

STARANZANO - Esattamente cosa fa un consigliere regionale e quanto guadagna: sono state queste le prime domande, tra l'incuriosito e il preoccupato, che hanno formulato gli studenti delle classi quinte AF, SI e RI dell'istituto tecnico-economico superiore Einaudi-Marconi di Staranzano, accolti nel palazzo di piazza Oberdan, a Trieste, dal consigliere regionale Diego Moretti.

Le regole di vita democratica

Il consigliere ha fatto loro una breve lezione parlando di regole di vita democratica contenute nello statuto, specialità regionale, iter delle leggi, potere legislativo e potere esecutivo, rappresentanza da garantire alle minoranze e ha fatto loro presente che, grazie alle modifiche apportate allo statuto con la legge costituzionale 1/2016, avendo più di 18 anni potevano essere eletti consiglieri mentre prima di quella norma l'età minima richiesta era 25 anni.

Le domande degli studenti

Tra le altre domande, se la riduzione del numero dei consiglieri a 49 abbia portato anche vantaggi funzionali oltre a quelli di risparmio economico pubblico, se vi sia un legame con le azioni per l'ambiente sostenute dall'Unione europea, quali siano i rapporti tra Regione e Governo. E infine, un'ultima preoccupazione: quanto incidono, sul costo finale di un pacchetto di sigarette, i 5,91 decimi del gettito dell'accisa sui tabacchi che spettano alla Regione quale quota di gettito.