24 maggio 2019
Aggiornato 17:00
Inaugurazione a Bagnoli della Rosandra

Porti, Serracchiani: «Free zone grande chance per il futuro economico di Trieste»

L'ex Presidente della Regione FVG: «Orgogliosa di aver lavorato per questo obiettivo con altre istituzioni e soggetti privati animati da buona volontà e visione strategica»
Debora Serracchiani
Debora Serracchiani ANSA

TRIESTE - «E' un evento storico in sé l'inaugurazione ufficiale della prima Free zone retroportuale del porto di Trieste, ma è soprattutto l'apertura di una grande chance per il futuro economico di Trieste e di tutte le aree cui potrà mettersi a servizio. Sono orgogliosa di aver lavorato per questo obiettivo con altre istituzioni e soggetti privati animati da buona volontà e visione strategica».

Inaugurazione a Bagnoli della Rosandra

Lo afferma la deputata Debora Serracchiani (Pd), ex presidente del Friuli Venezia Giulia, in occasione dell'inaugurazione di «FreeEste», un'area in località Bagnoli della Rosandra (Trieste) in cui è stato esteso il regime di Porto Franco, e dove sta sorgendo un polo retroportuale in grado di offrire opportunità logistiche e fiscali per le imprese del Friuli Venezia Giulia, in particolare per quanto riguarda i regimi doganali e l'Iva.

Serracchiani: Forte segnale in controtendenza

La parlamentare dem, trattenuta a Roma, esprime un auspicio: «mentre il comparto industriale di Trieste appare in sofferenza e bisognoso di interventi strutturali, voglio credere che l'avvio di FreeEste possa rappresentare un forte segnale in controtendenza, attraendo capitali e investitori qualificati. Un deciso passo è stato compiuto, ora - conclude - si tratta di non perdere il ritmo».