24 maggio 2019
Aggiornato 18:00
Sabato

Doppio intervento del Soccorso Alpino tra Opicina e San Dorligo

Nel primo caso un uomo si infortunato percorrendo un sentiero. Nel secondo un settantenne stato colto da malore
Doppio intervento del Soccorso Alpino tra Opicina e San Dorligo
Doppio intervento del Soccorso Alpino tra Opicina e San Dorligo Soccorso Alpino

TRIESTE - La stazione di Trieste del Soccorso alpino e speleologico è intervenuta, sabato mattina, con cinque tecnici per soccorrere un uomo di Trieste del 1944, P. G., che si è infortunato sul sentiero che corre sotto la strada vicentina (detta anche Napoleonica) che da Prosecco va a Opicina.

I tecnici del Soccorso Alpino si sono recati sul posto a piedi con la barella, hanno immobilizzato e caricato il ferito, che ha riportato una frattura alla caviglia, consegnandolo all'ambulanza dopo seicento metri di trasporto lungo il sentiero. Sul posto anche i Vigili del fuoco. L'intervento si è chiuso intorno alle 11.40.

Sempre a Trieste, sabato, in comune di San Dorligo della Valle il Soccorso Alpino era intervenuto intorno alle 13 per soccorrere un settantenne colto da malore. L’uomo era in un terreno agricolo raggiungibile su strada sterrata. Raggiunto l’infortunato, sei tecnici del Soccorso alpino assieme ai Vigili del Fuoco e ai sanitari del 118, hanno deciso di trasportarlo a piedi fino all’ambulanza per circa 500 metri utilizzando la barella Toboga in dotazione ai Vigili del Fuoco.