16 dicembre 2019
Aggiornato 11:00
Il controllo

I Nas perquisiscono la casa di Trieste del medico No vax

Continua la bufera attorno a Fabio Franchi, che alcuni giorni fa aveva pubblicato un post in cui cercava un bambino affetto da parotite
I Nas perquisiscono la casa di Trieste del medico No vax
I Nas perquisiscono la casa di Trieste del medico No vax Diario di Udine

TRIESTE - Nella giornata di ieri i Carabinieri del Nucleo Anti Sofisticazione e Sanità hanno effettuato un controllo nella casa del medico No vax Fabio Franchi, al centro di violente polemiche per la realizzazione di un post su Facebook nei giorni passati in cui cercava un bambino affetto da parotite: «Sto cercando un bambino, rigorosamente volontario, che abbia parotite in atto e sia residente nelle Marche - scrive Franchi, che aggiunge - Non posso spiegare più di tanto per ora. Non ho intenzione di fargli alcuna iniezione». La richiesta di Franchi ha provocato molteplici reazioni da tutta Italia portando così la Procura della Repubblica di Trieste ad avviare delle indagini preliminari nei suoi confronti. 

Il medico, da quanto appreso dalle prime indiscrezioni, si sarebbe assunto la responsabilità del post, avvenimento che ha fatto scattare la perquisizione per verificare questo avvenimento. Successivamente ai controlli i Carabinieri hanno inviato una relazione sia alla procura, che al Ministro della Salute Giulia Grillo. Al momento non è possibile sapere se la procura intenda aprire un'indagine sull'avvenimento. La situazione rimane comunque in via di sviluppo.