22 marzo 2019
Aggiornato 03:00
L'intervento

Migranti, Serracchiani: «Salvini si accanisce su Gradisca»

La deputata dem accusa la Lega di voler trasformare il paese in un comune-ghetto, dove ammassare richiedenti asilo
Migranti, Serracchiani: «Salvini si accanisce su Gradisca»
Migranti, Serracchiani: «Salvini si accanisce su Gradisca»

GRADISCA - «Gradisca è una vittima predestinata su cui Salvini si accanisce con la complicità di Fedriga. Subito dopo che il presidente della Regione aveva offerto se stesso a garanzia del 'no' al Cara di Gradisca, avevo lanciato l'allarme sul piatto avvelenato che stava preparando il Ministro dell'Interno. I fatti dicono che era giusto preoccuparsi: Salvini ha calpestato Gradisca e Fedriga insieme». Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, commentando la conferma della prossima apertura di un Cpr a Gradisca, dove continuerà a funzionare il Cara.

«Tante chiacchiere ma - continua - i problemi restano irrisolti se non aggravati: la coesistenza di Cpr e Cara è la soluzione peggiore per Gradisca, che la Lega trasforma in un comune-ghetto, dove ammassare i migranti".

Per Serracchiani «Fedriga doveva agire subito ma ha preferito lasciar passare sotto silenzio le decisioni del suo capo politico. Questo è un pezzo di verità che oggi viene alla luce ma il tempo il paese in un  svelerà anche tutte le mistificazioni propagandistiche sui trionfi della Lega nella guerra contro i profughi, soprattutto sulla capacità di integrare quelli che sono qua e che non se ne andranno. Fare sicurezza significa occuparsi del fenomeno in modo ragionato e strutturale».