21 agosto 2019
Aggiornato 04:30
GORIZIA

Entra nell'appartamento della fidanzata e la minaccia di morte con un coltello

Un uomo di 39 anni è stato arrestato con le accuse di violazione di domicilio, le minacce aggravate e le lesioni
Entra nell'appartamento della fidanzata e la minaccia di morte con un coltello
Entra nell'appartamento della fidanzata e la minaccia di morte con un coltello Polizia di Stato

GORIZIA - Alle prime luci dell’alba di domenica 10 marzo, la squadra volante della Questura di Gorizia è intervenuta in un appartamento di via Giustiniani per una segnalazione di un aggressione in corso. Un uomo di 39 anni, residente in città, si è introdotto all’interno dell’appartamento della fidanzata sfondando una portafinestra del balconcino al primo piano e, una volta all’interno dell’abitazione, ha minacciato di morte i presenti (la ragazza con due amici) impugnando e brandendo un grosso coltello di ceramica.

I due ospiti, dopo aver tentato di calmare il 39enne, hanno iniziato una colluttazione tentando di di disarmarlo e riuscendo nell’intento, non senza procurarsi alcune ferite da arma da taglio.
In pochi istanti sono giunte sul posto le Volanti della Polizia, con gli agenti che sono riusciti a riportare la situazione alla calma. E’ stata quindi ricostruita la dinamica dei fatti con il concorso della polizia scientifica per l’analisi dello stato dei luoghi.

Valutata la gravità dell’aggressione e delle potenziali conseguenze che sarebbero potute scaturire, la Polizia di Stato ha proceduto all’arresto del goriziano contestandogli la violazione di domicilio, le minacce aggravate e le lesioni, procedendo con il sequestro del coltello. E’ già stato celebrato il rito direttissimo che ha convalidato l’arresto e disposto gli arresti domiciliari in altra abitazione per l’indagato fino alla prossima udienza che si terrà il 25 marzo.