24 maggio 2019
Aggiornato 05:30
Trieste

Tari 2019, ogni famiglia pagherà in media quasi 20 euro in più

A dirlo è la consigliera comunale del Pd Antonella Grim: «L'assessore Polli ha fatto questo annuncio spiegando che serve 1 milione e 900mila euro in più per far fronte all'aumento del pef»
Tari 2019, ogni famiglia pagherà in media quasi 20 euro in più
Tari 2019, ogni famiglia pagherà in media quasi 20 euro in più

TRIESTE - «La giunta Dipiazza ha deciso che nel 2019 ogni famiglia pagherà fino a quasi 20 euro annui in più di Tari. Il centrodestra si fermi prima di approvare una simile delibera». Lo rende noto la consigliera comunale del Pd Antonella Grim, presente alle commissioni riunite bilancio e ambiente assieme ai colleghi Igor Svab e Marco Toncelli.

«Nel silenzio attonito dei colleghi di maggioranza – riferisce Grim - l'assessore Polli ha fatto questo annuncio spiegando che serve 1 milione e 900mila euro in più per far fronte all'aumento del piano economico e finanziario (pef) del 2019. Ma in primo luogo non vi è alcun obbligo di aumentare il pef, perché dovrebbero essere trovate strade diverse. E poi va ricordato che i maggiori oneri sono dovuti principalmente all'aumento dei servizi che dovrebbe erogare Acegas, allo scarso risultato della raccolta differenziata fatto a Trieste e al cosiddetto 'recupero dell'insoluto'».

«Siamo tornati allo stesso punto dell'anno scorso, quando – ricorda Grim - durante la discussione sul pef 2018 era stato votato un ordine del giorno della maggioranza con cui si chiedeva di aprire da subito un approfondimento per rivoltare il pef del 2019 'come un calzino'. Invece nulla di concreto è stato fatto ad esempio per migliorare la raccolta differenziata, che ora è al 41,74% ma che, portata al 71%, porterebbe un risparmio per le casse pubbliche di due milioni e 700mila euro, tutti da togliere alle tariffe da far pagare ai nostri concittadini».