16 giugno 2019
Aggiornato 20:30
L'evento

Arriva la primavera con 'Trieste in Fiore', giunta ormai alla 18esima edizione

Ogni anno la manifestazione è dedicata a un diverso tema: quest'anno sarà 'piante uguale vita',in largo Bonifacio verrà collocato infatti un manufatto in cartapesta la 'Giostra della Vita' realizzato dalla compagnia i Mandrioi
Arriva la primavera con 'Trieste in Fiore' giunta ormai alla sua 18esima edizione
Arriva la primavera con 'Trieste in Fiore' giunta ormai alla sua 18esima edizione

TRIESTE - Torna 'Trieste in Fiore' dopo il grande successo delle passate edizioni. La manifestazione dedicata al settore florivivaistico a ingresso libero è promossa da AssofiorItalia in co-organizzazione con il comune di Trieste e ha per protagonista il suo simbolo assoluto: il fiore, che costituisce infatti il fulcro dell’iniziativa. 

La presentazione

In largo Bonifacio sarà allestito un autentico giardino con decorazioni e fiori che celebreranno idealmente l’inizio della primavera. Manufatti e fioriere addobberanno tutte le intersezioni del viale con delle traversali e una particolare illuminazione colorata farà da cornice ai due ingressi principali. La presentazione è avvenuta venerdì 15 marzo 2019 presso la sala giunta del municipio di Trieste dall' assessore comunale al commercio ed eventi correlati, Lorenzo Giorgi, alla presenza del presidente di AssofiorItalia, Alessandro Muzina, della vicepresidente, Manuela Zaccaria e del presidente dell’Associazione delle compagnie del carnevale muggesano, Mario Vascotto, la rassegna vedrà la presenza di più di cinquanta espositori da varie regioni italiane e con una rappresentanza anche di operatori internazionali.

Cosa si potrà ammirare?

Gli standisti proporranno una mostra mercato di piante, fiori, attrezzature per il giardinaggio, arredi da giardino, cancelli, essenze, fiori secchi, vasi e oggettistica. Anche quest’anno, quindi, per nove giorni, viale XX Settembre si presenterà ancora una volta come un vero e proprio giardino fiorito, con aree verdi e aiuole collocate tutt'intorno agli stand espositivi. Si potranno così ammirare, con orario 9 - 20 ad ingresso libero, piante grasse del Piemonte, camelie e rododendri del lago Maggiore, alberi da frutta del Veneto, agrumi della Sicilia, rose inglesi, piante aromatiche liguri, bulbi olandesi, palme, primizie regionali, ranuncoli, ortensie, gerani, viole, vari tipi di spezie, ulivi secolari e molte altre novità. Accanto a fiori e piante, un’intera e ampia sezione sarà dedicata pertanto ai 'frutti' di stagione: prodotti tipici italiani ed esteri prodotti da aziende agricole italiane e non, e poi erboristeria di qualità, the e tisane, olio d’oliva e molto altro ancora.

Il tema

Ogni anno la manifestazione è dedicata a un diverso tema: quest'anno sarà 'piante uguale vita'. In largo Bonifacio verrà collocato infatti un manufatto in cartapesta, la 'Giostra della Vita' realizzato dalla compagnia i Mandrioi e già ammirato al 66esimo corso mascherato del carnevale muggesano, con cui si rinnova il gemellaggio. Particolare attenzione verrà rivolta anche in questa edizione al mondo delle scuole. Da sempre infatti la manifestazione intende promuovere la cultura del rispetto ambientale, partendo soprattutto dai più piccoli. Le scolaresche che visiteranno la manifestazione nei giorni di apertura riceveranno delle utili nozioni teorico-pratiche sulla semina e la cura delle piante e avranno in omaggio delle piantine. Grazie alla collaborazione dell’associazione Promo Flor, infine, espositori, produttori e venditori di diverse regioni italiane saranno ogni giorno a disposizione del pubblico - dalle 10 alle 11 - per offrire consigli e informazioni, tramite una serie di iniziative divulgative gratuite in grado di soddisfare curiosità sulla cura delle piante e la salvaguardia della natura.

Il concorso 'Il Fiore d'oro'

Anche quest'anno non mancherà il tradizionale concorso 'Il Fiore d’oro' (aperto gratuitamente agli espositori della manifestazione e a tutti i fioristi triestini che ne faranno richiesta) giunto ormai alla XIV edizione. L'attesa gara tra le artiste e gli artisti della composizione floreale premierà la creazione giudicata più bella e originale da una giuria composta da addetti ai lavori, autorità e giornalisti. Non si tratta di un semplice concorso, ma di un appuntamento che offre anche una possibilità per tutti di assistere alla fase creativa e applaudire le più belle composizioni. «Invitare i cittadini a scoprire piante e fiori e rilanciare l’area – ha spiegato Manuela Zaccaria - sono i principali obiettivi di un'iniziativa che anno dopo anno raccoglie sempre maggiore successo, mettendo inoltre in vetrina la bravura delle nostre fioriste/artiste». Le premiazioni del trofeo si svolgeranno sabato 23 marzo alle 11 in largo Bonifacio.

Il commento 

L'inaugurazione ufficiale dell' iniziativa è avvenuta sabato 16 marzo alla presenza dell'assessore Lorenzo Giorgi e della madrina Martina Lucia Marsi. 'Trieste in Fiore' – è stato detto nel corso della conferenza stampa - cerca sempre più di confermarsi come un appuntamento fisso per turisti e appassionati del giardinaggio e rappresenta un’ulteriore occasione per valorizzare l'area di viale XX Settembre, favorendo l’attività dei vicini negozi ed esercizi della zona. «Da 18 anni, la primavera triestina – afferma Alessandro Muzina - inizia proprio con 'Trieste in Fiore'. Nel corso degli anni, l’evento di primavera è diventato uno degli appuntamenti annuali più attesi, sia per il gradimento dei cittadini che come momento di arricchimento culturale non solo per la nostra provincia, ma per tutta la regione e pure per i paesi confinanti, considerata la sempre crescente partecipazione di produttori e aziende agricole e pubblico provenienti da svariate regioni italiane e dall'estero. Vera e propria fiera della bellezza, anche quest'anno la rassegna espositiva che mostra la rinascita stagionale del viale, punta sull'elevata qualità degli espositori provenienti da svariate regioni italiane, dal Piemonte alla Sicilia, proponendo composizioni con tematiche specifiche per abbellire le proprie case, i propri balconi e i propri giardini al risveglio della natura. E’ un'occasione perfetta per fare ottimi acquisti in modo estremamente conveniente, saltando – ha concluso Muzina - cioè buona parte della filiera commerciale».