24 agosto 2019
Aggiornato 09:00
La manifestazione

Giornate del Fai: per Fedriga evento positivo sia per il Fvg sia per i «Ciceroni»

Questo il commento del Governatore: «Sono certo che questo evento continuerà a crescere e posso garantire che anche in futuro la Regione continuerà a sostenerlo»
Giornate del Fai: per Fedriga evento positivo sia per il Fvg sia per i 'Ciceroni'
Giornate del Fai: per Fedriga evento positivo sia per il Fvg sia per i 'Ciceroni' Regione Friuli Venezia Giulia

TRIESTE - "Grazie al Fondo ambiente italiano (Fai) e soprattutto agli aspiranti 'Ciceroni', tutti molto preparati e in gamba, che questo fine settimana si sono messi volontariamente a disposizione della collettività per far conoscere le bellezze contenute nei palazzi storici delle nostre città. Le Giornate Fai di primavera sono un'iniziativa molto importante con una rilevante valenza formativa, che permette una crescita e un arricchimento di tutti coloro che vi partecipano. Sono certo che questo evento continuerà a crescere e posso garantire che anche in futuro la Regione continuerà a sostenerlo».

È con queste parole che il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha espresso la gratitudine della Regione nei confronti degli apprendisti 'Ciceroni', di tutti i volontari del Fondo ambiente italiano e dei proprietari dei palazzi aperti al pubblico in occasione della 27esima edizione delle Giornate Fai di primavera.

Proprio per esprimere riconoscenza ai giovani che hanno illustrato la storia dei beni aperti questo fine settimana, al termine della visita a palazzo Geiringer (sede delle Assicurazioni Generali), il governatore Fedriga, il presidente di Generali, Gabriele Galateri di Genola, il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, e la presidente della sezione regionale del Fai, Tiziana Sandrinelli, hanno consegnato gli attestati di 'apprendista Cicerone' agli studenti partecipanti e un riconoscimento speciale a Mirella Pipani, colonna portante del Fai Fvg.

Fedriga ha poi ringraziato del supporto all'evento le Assicurazioni Generali e sottolineato «il fortissimo rapporto tra questa azienda e Trieste. Se Generali ha ottenuto grandi successi lo deve sia ai suoi manager sia al radicamento con il territorio dove è nata e nel quale ha sempre investito».