22 luglio 2019
Aggiornato 10:00
Trieste

L'Alma travolge la Vanoli Basket Cremona con una splendida prestazione

La squadra allenata dal coach Eugenio Dalmasson non lascia scampo agli avversari e controlla l'intera partita
L'Alma travolge la Vanoli Basket Cremona con una splendida prestazione
L'Alma travolge la Vanoli Basket Cremona con una splendida prestazione

TRIESTE - Alma Pallacanestro Trieste travolgente: come un’onda biancorossa, supportata da tutto il suo pubblico dell’Allianz Dome, la squadra di coach Eugenio Dalmasson non lascia scampo alla Vanoli Basket Cremona, sconfitta per 97 - 80 con una prestazione assolutamente magistrale.

L'inizio

In un clima trascinante, la Pallacanestro Trieste parte con il quintetto Wright - Sanders - Dragic - Peric - Knox, contro i lombardi che schierano l’ex Ruzzier, oltre a Saunders, Crawrofd, Aldridge e Mathiang. L’inizio è per la coppia dell’Est Peric - Dragic, protagonisti nel parziale di 8 - 2 dei primi minuti: risponde Mathiang con una schiacciata, ma i triestini controllano e rimangono sempre avanti, con sei punti di fila di Knox (5/10 da due, 1/2 nelle bombe, 7/8 ai liberi, 8 rimbalzi) e le iniziative di Wright e Peric (7/13 da due, 1/1 da tre, 6 assist, 5 rimbalzi).

Il secondo periodo

Nel secondo periodo, i biancorossi continuano a macinare gioco e punti, con grande intensità e voglia: Mosley 'strappa' letteralmente un pallone dalle mani di Mathiang e piazza un canestro con il fallo (39 - 27), tanto da costringere Sacchetti a chiamare time out. Quando poi Da Ros sigla sette punti di fila e Mosley fa una schiacciata volante, Trieste vola altissimo: Dragic chiude il periodo con cinque punti di fila, tra cui la tripla sulla sirena che fissa il 61 - 37.

La ripresa

Nella terza frazione, i locali attivano ancora una volta i lunghi: l’Alma è presente, nonostante un Travis Diener che non vuole arrendersi e cerca di trascinare i suoi. Le conclusioni vincenti del play americano vengono però vanificate da due contropiede di Wright (72 - 46): ancora il terzetto Peric - Dragic - Knox crea più di qualche danno alla difesa della Vanoli, tanto che a fine terzo quarto il tabellone luminoso recita 83 - 56. E’ festa, grande festa al palazzetto di Via Flavia: seimila anime biancorosse che applaudono alla grande la squadra di coach Dalmasson, che non lascia scampo a Cremona.

Il finale

L’ultimo quarto vede i padroni di casa gestire al meglio il vantaggio e, nonostante le iniziative vincenti di Crawford (8/8 da due, 1/4 da tre, 3/4 ai liberi, 5 rimbalzi), è Trieste a tenere saldamente in pugno la partita: un’altra schiacciata di Mosley, ed un Wright funambolico mettono a referto altri punti preziosissimi, con la tripla di Sanders che fissa il 93 - 74, prima della sirena conclusiva che sancisce la vittoria dei biancorossi.