25 giugno 2019
Aggiornato 11:30
Gorizia

Al via il 5 aprile la quindicesima edizione di 'Pollice Verde'

Fino al 7 aprile la manifestazione si svolgerà nel quartiere fieristico di via della Barca
Al via il 5 aprile la quindicesima edizione di 'Pollice Verde'
Al via il 5 aprile la quindicesima edizione di 'Pollice Verde'

GORIZIA - Inaugurata venerdì 5 aprile in fiera a Gorizia la 15esima edizione di 'Pollice Verde'. Al taglio del nastro erano presenti il prefetto di Gorizia Massimo Marchesiello, il presidente di Udine e Gorizia Fiere Luciano Snidar, il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna, il vice presidente della Camera di commercio della Venezia Giulia Trieste Gorizia Gianluca Madriz e il direttore della Camera di commercio di Nova Gorica Roberta Filipic.

L'evento

Attesissima come la Primavera e tradizionalmente meta per migliaia di visitatori dal Friuli Venezia Giulia e dalla Slovenia, la Mostra – Mercato è dedicata al giardino, all’orto, al verde urbano, all’ecologia e al piacere di vivere l’aria aperta e quindi anche alla promozione di percorsi turistici e naturalistici alla scoperta del territorio, della flora e della fauna. Fino a domenica 7 aprile, nel quartiere fieristico di via della Barca sono presenti cento espositori provenienti da tutta Italia e dalla slovenia con rose, orchidee, camelie, ginestre, azalee, anemoni, rododendri, gerani, tradescanzie, e molte altre specie. Ma non solo: arredo da giardino e oggettistica, attrezzatura per la cura e la manutenzione dell’orto e del giardino.

La manifestazione

'Pollice Verde' attrae ogni anno tantissimi visitatori molto predisposti all’acquisto e alla ricerca di consigli e indicazioni per scegliere la pianta ideale. Infatti, per migliorare il pollice verde, occorre partire da una semplice e basilare considerazione: non scegliere la pianta più carina, ma quella più adatta alla propria casa, alle caratteristiche del terreno e alle nostre abitudini. La manifestazione richiama anche l’attenzione dei bambini e delle famiglie grazie alle attività di Verde Pollicino che, con il gioco e i laboratori didattici, imparano a conoscere la natura e a rispettarla.