24 maggio 2019
Aggiornato 17:00
Gorizia

Consegnato a Maurizio Negro il premio 'Amģ di Lucinīs' 2019

Il vincitore č stato presidente dei 'Danzerini di Lucinico' dal 1993 al 2004, mentre dal 1994 al 2011, presidente dell’Unione Folclorica Italiana e dal 2007 al 2011 presidente dei gruppi della nostra regione
Consegnato a Maurizio Negro il premio 'Amģ di Lucinīs' 2019
Consegnato a Maurizio Negro il premio 'Amģ di Lucinīs' 2019

GORIZIA - La festa per il Patrono San Giorgio è l’annuale occasione per la consegna del premio 'Amì di Lucinîs', quest’anno l’ambito riconoscimento è stato assegnato a Maurizio Negro, per la sua pluriennale attività di instancabile organizzatore dei gruppi folcloristici locali, regionali e nazionali.

La giornata

In particolare Negro è stato presidente dei 'Danzerini di Lucinico' dal 1993 al 2004. Dal 1994 al 2011, presidente dell’Unione Folclorica Italiana e dal 2007 al 2011 presidente dei gruppi della nostra regione. Innumerevoli sono state le sue presenze e i suoi interventi a convegni e incontri in tanti paesi del mondo, segnatamente in alcuni paesi dell’est, in primis la Russia. La cerimonia è iniziata con la santa messa in friulano celebrata dal parroco don Moris Tonso, accompagnato dalla 'Coral di Lucinis' diretta dal maestro Matteo Donda, all’organo il maestro Federico Mirko Butkovic. Significativa è stata l’omelia in friulano del parroco che ha preso spunto dalle figure di San Tommaso, proposta dalla lettura del vangelo, e da San Giorgio, il Patrono festeggiato dalla comunità.

La premiazione

Il momento della consegna si è aperto con l’apprezzato intervento del professore Alberto Nocentini, docente di glottologia all’Università di Firenze e direttore dell’Archivio Glottologico Italiano, la storica e autorevole rivista fondata da Graziadio Isaia Ascoli. Nocentini ha proposto una serie di acute riflessioni sul permanente conflitto che vede contrapposte le esigenze di globalizzazione e quelle di salvaguardia di lingue culture e tradizioni locali. Mentre Giovanni Bressan e il sindaco Rodolfo Ziberna hanno portato il saluto del paese e dell’amministrazione comunale. Alla cerimonia erano presenti anche il consigliere delegato di Lucinico Rinaldo Roldo e Riccardo Stasi; numerosi erano anche i rappresentanti degli altri gruppi folcloristici regionali e quelli delle tante associazioni locali.