17 settembre 2019
Aggiornato 10:00
Trieste

Apre Mare Nordest 2019. Fedriga: «Tutelare non significa non toccare»

Al via la manifestazione di tutela del mare e sport che si svolge lunga la riva del Mandracchio
Apre Mare Nordest 2019. Fedriga: «Tutelare non significa non toccare»
Apre Mare Nordest 2019. Fedriga: «Tutelare non significa non toccare» Ufficio Stampa

TRIESTE - «Per la prima volta questa manifestazione è presente qui con stand, con l'Ursus e con il coinvolgimento diretto della città. Qui si parla di tutela del mare intesa non soltanto in senso ambientalista ma anche in senso economico, perché dal mare si è creata la cultura ma anche l'economia di questa città. Sono contrario all'ambientalismo ideologico che vuole non si tocchi niente». Lo ha detto il governatore Fvg, Massimiliano Fedriga, intervenendo alla inaugurazione di 'Mare Nordest 2019', la manifestazione di tutela del mare e sport che si svolge lunga la riva del Mandracchio.

Riferendosi alla politica ambientalista che vorrebbe «non si toccasse nulla», Fedriga ha indicato che i «gravi eventi verificatisi nel 2018 in montagna sono dovuti anche al fatto che l'ambiente era stato abbandonato. Quindi bisogna evolvere questo tipo di politica, perché si tutela curando, non abbandonando. Dobbiamo insomma costruire la cultura dell'ambiente del domani», ha concluso.

Mare Nordest, evento dedicato alla cultura del mare e alla salvaguardia dell'elemento marino, resterà a Trieste fino al 19 maggio. Su richiesta della kermesse sportiva il gigante di ferro Ursus - 70 metri d'altezza, 1.100 mq di superficie, vero e proprio pezzo di archeologia industriale risalente al 1913 - sarà utilizzato in occasione delle esibizioni di grande altezza, di sabato alle ore 15. I più forti tuffatori a livello mondiale della categoria, tra i quali anche l'attuale campione delle World Series Gary Hunt e Alessandro De Rosa, triestino e unico tuffatore italiano di categoria, si lanceranno dalla piattaforma posta a 27 metri d'altezza.