17 novembre 2019
Aggiornato 04:00
L'incontro

Fortificare il corridoio doganale tra Trieste e Monaco

Il governatore Fedriga ha incontrato il ministro agli Affari federali, comunitari e internazionali del Libero Stato di Baviera, Herrmann
Fortificare il corridoio doganale tra Trieste e Monaco
Fortificare il corridoio doganale tra Trieste e Monaco Regione Friuli Venezia Giulia

MONACO DI BAVIERA - Rinvigorire il protocollo d'intesa del 2016, con particolare attenzione alla collaborazione sui temi della logistica e dell'innovazione applicata alle imprese, e dare attuazione a quel corridoio doganale che, unendo Trieste e Monaco, aprirebbe a nuove prospettive di sviluppo per l'economia dell'Europa centro-meridionale. Questa la road-map definita durante il vertice tra il governatore Massimiliano Fedriga e il ministro agli Affari federali, comunitari e internazionali del Libero Stato di Baviera, Florian Herrmann: mezz'ora di fitto confronto, presso la Cancelleria di Stato a Monaco, che ha abbracciato, oltre agli aspetti tecnici legati alla cooperazione tra le due regioni, anche le relazioni politiche a più ampio raggio tra il Friuli Venezia Giulia e il vicino Land.

Rinsaldare i legami con le aree storicamente e culturalmente affini è infatti, secondo Fedriga, «condizione necessaria per allargare il ventaglio di prospettive per un'economia come quella regionale che, come peraltro dimostrato dal successo dello stand Fvg alla fiera della logistica di Monaco, sta attraversando una fase estremamente ricca in termini di rapporti bilaterali e dunque fortemente votata alla crescita». Di qui, l'invito del governatore al ministro Herrmann a visitare il Friuli Venezia Giulia in autunno «per prendere visione, assieme al collega Reichhart, dello stato di avanzamento dei singoli progetti e valutare di persona ulteriori piattaforme sulle quali sviluppare il nostro già solido partenariato».