19 ottobre 2019
Aggiornato 21:30
La cerimonia

Sicurezza, Roberti: «La Polizia locale di Trieste è una vera eccellenza»

L'assessore è intervenuto nell'ambito dei festeggiamenti per il 157° anniversario della fondazione del corpo
Sicurezza, Roberti: «»La Polizia locale di Trieste è una vera eccellenza»
Sicurezza, Roberti: «»La Polizia locale di Trieste è una vera eccellenza» Regione Friuli Venezia Giulia

TRIESTE - «La festa della Polizia locale di Trieste è un evento importante perché, al di là della ricorrenza storica, rappresentata dal 157° anniversario della fondazione, è stata l'occasione per fare il punto sull'attività svolta sul territorio e per ringraziare le donne e gli uomini impegnati ogni giorno nel garantire la sicurezza ad ogni livello». Lo ha affermato l'assessore a Sicurezza e Autonomie locali del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, nel corso della premiazione dedicata agli appartenenti al corpo di Polizia locale di Trieste che, come confermano le cifre relative all'attività svolta, rappresenta un'eccellenza del Friuli Venezia Giulia.

«Il fatto di dover svolgere il servizio in una grande città portuale, toccata dai grandi traffici internazionali e visitata ogni anno da centinaia di migliaia di turisti, implica - secondo Roberti - un'attenzione e una preparazione particolari da parte di chi vigila sulla città e sul suo territorio. La Polizia locale - evidenzia l'assessore, ricordando che lo stanziamento regionale a favore della sicurezza è aumentato fino a 8,5 milioni di euro - è impegnata sulle strade così come nel contrasto ai piccoli reati e con incarichi che spesso vengono assegnati dalle autorità giudiziarie con l'obiettivo, va ribadito, di mantenere alta la qualità della vita nel capoluogo regionale. Compiti delicati - ha sottolineato Roberti - che vengono svolti anche in occasione dei grandi eventi, in primis quelli dello sport e dello spettacolo» .

«L'attività principale della Polizia locale operativa a Trieste - spiega ancora l'assessore regionale - rimane quella di controllo e prevenzione delle infrazioni al codice della strada, date in aumento, ma i servizi attuati per contrastare e prevenire la microcriminalità (dal piccolo spaccio di sostanze stupefacenti al borseggio sugli autobus) che spesso colpisce gli interessi e la sicurezza dei cittadini fanno sì che nel capoluogo Fvg questo fenomeno sia contenuto. La positiva esperienza della Polizia locale di Trieste - ha aggiunto Roberti - deve essere esportata in tutto il nostro territorio e potrà essere consolidata attraverso la scuola regionale di polizia che intendiamo implementare per favorire la formazione costante del personale. La Regione intende inoltre produrre una legge che consenta alla Polizia locale di operare nelle migliore condizioni possibili meglio operare in una realtà complessa e articolata come quella di Trieste. La Regione - ha infine ricordato l'assessore - ha già assegnato nel 2018 la somma di 2 milioni di euro per i sistemi di sicurezza, mentre intende procedere nella messa in rete delle telecamere esistenti con le autorità giudiziarie competenti per garantire la massima protezione possibile ai cittadini».